Palio
Asti

Convocato per venerdì 1° agosto
un atteso Consiglio del Palio

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27/07/2014 alle ore 07:00.
convocato-per-venerdi-1-agostobrun-atteso-consiglio-del-palio-56e68735773822.jpg
Una seduta del Consiglio del Palio
Il sindaco di Asti Fabrizio Brignolo ha convocato il Consiglio del Palio per venerdì primo agosto. E' una seduta particolarmente attesa quella che inizierà alle 21,15 a Palazzo Civico, in piazza San Secondo, poichè l'ordine del giorno della stessa prevede approvazione, modifiche e integrazioni al Regolamento della manifestazione e la proposta di nomina di un nuovo esperto.

Riguardo alle modifiche e alle integrazioni regolamentari, verrà messa ai voti una serie di varianti precedentemente discusse dai massimi esponenti dei vari Comitati e perfezionate nel corso dell'ultimo Collegio dei Rettori svoltosi lunedì 21 luglio. Innanzitutto un ampiamento delle possibilita d'intervento del mossiere durante le fasi precedenti la partenza. Sostanzialmente Renato Bircolotti potrà intervenire usufruendo di un potere di richiamo superiore a quello finora in suo possesso.

In Consiglio verrà inoltre messo ai voti l'innalzamento del numero dei fantini di riserva da sei a dieci e soprattutto, ultima in ordine di citazione ma di primaria importanza, una modifica dell'articolo 64 del Regolamento che riguarderà la giustizia paliesca: il Capitano e il Magistrato del Palio manterranno la loro competenza nel decidere riguardo alle controversie che potrebbero nascere dallo svolgimento della corsa e continueranno, laddove se ne presentasse la necessità, a "comminare sanzioni relative a comportamenti non idonei o inadeguati tenuti dai partecipanti all'evento durante lo svolgimento della manifestazione".

La variazione dell'articolo 64 riguarderà il reclamo alle sanzioni attribuite dal Capitano e dal Magistrato del Palio. Lo stesso andrà presentato non ai due organi appena menzionati, ma ad un Collegio costituito dal Sindaco, dall'assessore delegato al Palio (al momento nuovamente il Sindaco) e dal dirigente del settore cultura, istituti culturali, manifestazioni e sport. Il reclamo dovrà pervenire al Collegio entro dieci giorni dalla decisione impugnata.
Entro i trenta giorni successivi verrà presa dal Collegio una decisione in merito al reclamo. In precedenza invece erano ancora il Capitano e il Magistrato del Palio a decidere in ultima istanza. Una modifica questa da tempo richiesta a gran voce da un po' tutti gli addetti ai lavori dei vari Comitati.

Nel prossimo Consiglio verrà inoltre proposta una variazione dell'articolo 40 riguardante l'iscrizione (segnatura) dei fantini, che andrà fatta non più presso la segreteria della Commissione Tecnica, negli uffici adiacenti la pista, ma in Comune. Al termine della stessa avrà luogo la cerimonia di investitura del fantino, a cura della commissione artistica del Collegio dei Rettori. L'ordine del giorno del Consiglio di venerdì primo agosto prevede inoltre la proposta di nomina di un nuovo esperto. La figura in possesso delle necessarie caratteristiche per ricoprire l'incarico potrebbe essere (il condizionale è d'obbligo) quella dello storico del Palio Gianluigi Bera, che andrebbe a prendere il posto del dottor Elio Arleri, non più in grado da diverso tempo di presenziare al Consiglio del Palio a causa dell'età.

Nella seduta che si svolgerà venerdì primo agosto non bisognerà trascurare la voce varie ed eventuali presente nell'ordine del giorno, in quanto gli argomenti di discussione in aggiunta a quelli ufficialmente elencati potrebbero essere piuttosto interessanti. E di peso! Sala consigliare piena presumibilmente, poichè quello che precederà le vacanze sarà un Consiglio ricco di spunti, da non perdere assolutamente.

Massimo Elia

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport