Salute e Green
Asti

Conferenza con Speciani
"padre" della DietaGift

Stampa Home
Articolo pubblicato il 02/02/2016 alle ore 15:00.
conferenza-con-specianibrquotpadrequot-della-dietagift-56e6c3143914c2.jpg
Attilio e Luca Speciani, autori di Dietagift
Tornano gli appuntamenti organizzati dal Medical Lab. Martedì 9 febbbraio, sempre grazie all'ospitalità e alla collaborazione di Uni-Astiss e del Suism, sarà presente il dottor Luca Speciani con un seminario dal titolo "Conquistare la piena salute nello sport e nel quotidiano: difendersi da farmaci e alimenti". La serata, realizzata anche grazie al contributo del media partner La Nuova Provincia e della libreria Marchia, inizierà alle 20,30 nell'aula magna del polo universitario astigiano (Area De Andrè / corso Alfieri 103 / Asti). Luca Speciani è un medico chirurgo, già laureato in Scienze Agrarie (e operante come alimentarista) fin dal 1986, e si occupa da anni di medicina, alimentazione e agricoltura naturale. Ha in parte raccolto l'eredità del padre Luigi Oreste, noto medico psicosomatista, sviluppando, insieme al fratello Attilio, la DietaGIFT che si basa su un approccio terapeutico originale (detto "medicina di segnale") che unisce movimento fisico, alimentazione, integrazione mente-corpo e minor uso possibile di farmaci.

Dal 2011 è presidente dell'AMPAS, associazione medici per un'alimentazione di segnale, con la quale segue progetti culturali e di divulgazione con istituzioni, scuole, aziende, per la diffusione dei concetti alimentari di segnale. E' inoltre responsabile nazionale della rete dei professionisti GIFT italiani (ad oggi più di cento), e della rete di esercenti (farmacie, palestre, centri benessere, negozi bio) ad essa collegati. È tecnico della FIDAL (federazione di atletica leggera), e della FITRI (Federazione Italiana Triathlon), e istruttore di Nordic Walking. E' responsabile medico nutrizionale (per il secondo quadriennio consecutivo) della nazionale italiana di Ultramaratona. Da molti anni è responsabile della sezione nutrizione della più diffusa rivista italiana rivolta alla corsa ("Correre") per la quale ha anche diretto l'inserto medico-scientifico "Correre e vita", è anche collaboratore delle riviste "Triathlete", "Ciclismo", "Starbene", "Vivere light".

Più di quindici i volumi scritti su medicina, sport, alimentazione. Con le edizioni di "Correre" ha prodotto alcuni libri sul movimento ("Lo zen e l'arte della corsa", "Mente e maratona" - con lo psicologo sportivo Pietro Trabucchi - e "L'ultramaratona"), e nel 2014 il monumentale "Basi di medicina per lo sportivo". A quarant'anni corre ancora la maratona in poco più di 2h30', e la mezza distanza in 1h10', a 50 rispettivamente in 3h e 1h22'. Ad Arezzo nel 2012 è vicecampione italiano medici di mezza maratona. La serata è a ingresso libero.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport