Salute e Green

Come le cefalee incidono sulla vita sociale

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/05/2014 alle ore 07:00.
come-le-cefalee-incidono-sulla-vita-sociale-56e67fc8426e72.jpg
Come le cefalee incidono sulla vita sociale
Oggi e domani si terrà al Teatro Alfieri il congresso scientifico nazionale dell'Anircef (Associazione italiana per la ricerca e lo studio delle cefalee). L'intento su cui si è disegnato il programma scientifico del congresso è quello di trattare e di dibattere i vari aspetti del dolore cefalico in ambito sociale. In ambito congressuale una sezione importante sarà loro dedicata e nel corso dello specifico simposio saranno presentati i risultati di uno studio condotto dall'ANIRCEF con l'aiuto determinante dei farmacisti delle province piemontesi, che hanno sottoposto un breve questionario sul dolore cefalico a chi acquistava farmaci per la cefalee. Ne è emerso quanto l'incidenza delle cefalee, soprattutto dell'emicrania, sia altamente sottostimata, sottodiagnosticata e trattata spesso in maniera incongrua.

In ambito di trattamento delle cefalee, sezioni specifiche vedranno coinvolte la nutraceutica, con l'enorme potenzialità che tali terapie possono fornire e le terapie locali, sia in ambito di medicina tradizionale che di medicina alternativa. Verrà dato ampio spazio al mondo della comunicazione e della multimedialità in relazione con il dolore cefalico allo scopo di valutare quanto la comunicazione di patologia sia attinente ai vari razionali scientifici e se sia possibile trovare un giusto equilibrio tra informazione e mondo scientifico. La scelta della sede di Asti è stata fortemente voluta dal presidente dell'ANIRCEF Marco Aguggia e dalla dottoressa Maria Gabriella Saracco (del Comitato organizzatore) anche per far conoscere ed apprezzare la città di Asti ai medici che arriveranno da tutta Italia ed anche dall'estero.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport