Palio
Asti

Chiti, Mulas e Pes in evidenza
nella riunione allo stadio

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23/06/2015 alle ore 17:00.
chiti-mulas-e-pes-in-evidenzabrnella-riunione-allo-stadio-56e6a152b92982.jpg
Il momento della mossa durante una delle corse allo stadio
Rinviata la settimana precedente a causa delle negative previsioni "meteo", si è svolta sabato sulla pista del "Censin Bosia" la seconda riunione di corse del 2015 organizzata dall'Associazione "Over Rocchetta" guidata da Michele Mazzeo. In programma 3 corse secche ("Memorial Piero Gambino", "Memorial Lillo L'Annunziata" e Premio Scuderia "La Semplicina") oltre al Gran Premio "Carrozzeria Brancato", strutturato su batterie e finale. Poco meno di 30 i cavalli iscritti. Buona la partecipazione sia numerica che qualitativa delle monte, nonostante la concomitanza con il Palio di Castiglion Fiorentino e le corse di Fossano e Fonni. Mossiere Tonino Gagliardi.

"MEMORIAL PIERO GAMBINO"
Solamente quattro i cavalli al canapo, viste le defezioni di Sonya (fantino Chiara) e Bomber (Mainini). Dallo steccato Survivor (Todde), New Generation (Chiti), Bruciacuore (Pes) e Folchi (Mulas). Chiti partiva davanti e non veniva più raggiunto, mentre alle sue spalle si metteva in evidenza con una bella rimonta Pes, che risucchiava Mulas e Todde piazzandosi secondo. Terzo Mulas e quarto Todde.
Prima batteria Gran Premio
"CARROZZERIA BRANCATO"
Dallo steccato: Pernacchia (fantino Ferrero), Lei Sei (Lo Manto), Per Caso (Pes), Aria di Palio (Gheduzzi) e Edoardo (Mulas). Mulas piazzava una grande partenza e sfruttando al meglio la potenza del proprio purosangue stravinceva. Nella lotta per la piazza d'onore a farsi largo era Pes, che precedeva Gheduzzi, Ferrero e Lo Manto nell'ordine. I primi tre guadagnavano la finale.
Seconda batteria Gran Premio
"CARROZZERIA BRANCATO"
Dallo steccato: Cappuccino (Todde), Capitan America (Mulas), Kiss (Chiti), Kjlie (Ferrero), Motocross (Ballesteros) e Victoria (G. Lo Manto). Corsa combattuta. Lo Manto andava davanti, seguito da Mulas e Ballesteros, mentre dalle retrovie risaliva forte Chiti. Cambiavano le posizioni di testa, con Mulas davanti a Lo Manto che calava alla distanza e veniva superato anche da Chiti. Per la terza piazza la giuria vedeva un ex aequo Lo Manto-Ballesteros. Finale pertanto a sette. Ordine d'arrivo: 1° Mulas; 2° Chiti; terzi Lo Manto e Ballestros; 5° Todde e 6° Ferrero.

"MEMORIAL LILLO L'ANNUNZIATA"
Dallo steccato: Lady Gaga (Vicino), 118 (Bincoletto), Pic Nic (Di Piazza), Conca Matta (Calvaccio) e Speranza (Mulas). L'avvio di Mulas era promettente ma alla distanza il suo cavallo calava e veniva passato da Di Piazza e Calvaccio, rispettivamente primo e secondo. Terzo era Vicino, Mulas chiudeva quarto e quinto si piazzava Bincoletto.
PREMIO SCUDERIA SEMPLICINA
Dallo steccato: Augustino (Chiti), Blu Vacanze (Di Piazza), La Ciocca (Gheduzzi), Il Podestà (Lo Manto), Aquilotto (Mulas) e Sonya (Chiara). Al canapo Lo Manto era un fulmine e si portava al comando con sicurezza senza essere più insidiato. Di Piazza portava il suo cavallo al secondo posto, con Chiti terzo e a seguire Mulas, Gheduzzi e Chiara.
Finale Gran Premio
"CARROZZERIA BRANCATO"
Dallo steccato: Aria di Palio (Gheduzzi), Motocross (Ballesteros), Per Caso (Pes), Victoria (G. Lo Manto), Capitan America (Mulas) e Kiss (Chiti). Edoardo non era al canapo. Partenza contestata, con Gagliardi che prima annullava e poi lasciava andare. Gran battaglia per garantirsi le migliori posizioni, poi nell'ultimo giro lo spunto di Chiti si rivelava vincente. Secondo Mulas e terzo Dino Pes. Quarto Ballesteros, quinto Gheduzzi e a chiudere Lo Manto.

Massimo Elia

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport