Economia e lavoro
Canelli e sud

Cavagnino progetta l’hotel più "in" di Russia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26/10/2017 alle ore 15:05.
Cavagnino progetta l’hotel più "in" di Russia 3
Una stanza dell'Hotel Domina progettato da Cavagnino

Coloro che il prossimo anno vorranno seguire i Mondiali di Calcio in Russia potrebbero capitare a San Pietroburgo e, potendoselo permettere, cogliere l'occasione per soggiornare all'Hotel Domina. Questo albergo a cinque stelle non solo è stato riconosciuto dal “Luxury Travel Guide Awards” come il migliore e il più lussuoso del paese per il 2018 ma, notizia che inorgoglirà i canellesi, è anche il frutto dell'ingegno e del talento creativo di un noto architetto locale, Gianmarco Cavagnino, ideatore tra l’altro dell'Atlante mondiale dei Vitigni. Proprio il nostro connazionale, nel 2007, ha vinto il concorso di idee lanciato dal gruppo Domina Hotels & Resorts con un progetto che prevedeva il recupero della facciata dello storico palazzo sito nel quartiere di Admiraltejskij, oltre alla pianificazione degli spazi interni e del design.

Inaugurato nel 2012, il Domina è una delle sistemazioni più gettonate dai turisti facoltosi e viene apprezzato, oltre che per i servizi e lo staff impeccabile, anche per gli esclusivi arredi che reinterpretano lo stile russo. «Questo riconoscimento mi riempe d'orgoglio soprattutto perché sono passati diversi anni dalla realizzazione. Significa che le scelte stilistiche sono ancora fresche e attuali» commenta Cavagnino dal suo studio di Canelli. L'albergo conta 107 camere e si trova a due minuti a piedi dalla Cattedrale di Sant'Isacco. Grazie alla svalutazione del rublo rispetto all'euro, i prezzi del Domina non sono così proibitivi per i comuni mortali, pur essendo la struttura inserita in una fascia alta e di lusso.

A seconda della tipologia di sistemazione, dalla camera standard alla suite, il costo delle camere per una notte varia dai 100 ai 250 euro.

Lucia Pignari

Tags: canelli,Russia

Cronaca

  • Slot spente vicino a scuole e chiese

    22-11-2017
    Stando alla norma, non potranno essere operative le macchinette che rientrano in un raggio di 500 metri da un luogo “sensibile” (come scuole,...
  • Dopo 75 anni scopre il nome della madre

    22-11-2017
    Come per questa ricerca, partita solo qualche anno fa grazie all'entusiasmo e alla determinazione di Cristina, in cui ha fatto capolino una foto di classe,...

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...