Attualità
Asti

Caso Cotto: Brignolo gli chiede di ripensarci

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27/12/2016 alle ore 07:47.
Caso Cotto: Brignolo gli chiede di ripensarci 3
Caso Cotto: Brignolo gli chiede di ripensarci

«Spero che Massimo Cotto ci ripensi e accetti di dirigere e presentare ancora AstiMusica e le altre nostre manifestazioni». Così, il sindaco di Asti Fabrizio Brignolo, interviene nella querelle che ha travolto l'assessore Cotto, accusato da una parte della minoranza di conflitti di interessi rispetto al suo ruolo di assessore, direttore artistico di AstiMusica e, sovente, intervistatore dei vari artisti che lui stesso ha invitato in città nei vari festival culturali di cui si è occupato.

«A rimetterci sarebbero come sempre gli astigiani, per colpa del fronte del “No a tutto”, che è solo capace a gettare fango sulle persone per bene, non avendo argomenti veri e non avendo mai proposte concrete - aggiunge il sindaco - Non dobbiamo lasciare i nostri cittadini in balia dei signori del fango, che stanno costruendo carriere politiche sugli insulti e su chi grida più forte».

«Quando ho nominato Massimo Cotto assessore alla cultura, mi aspettavo da lui esattamente quello che ha realizzato e quello per cui viene incomprensibilmente attaccato da una parte per fortuna ristretta della minoranza, ovvero una miriade di concerti, spettacoli, iniziative, festival, rassegne, incontri, esperimenti. in questi quasi cinque anni, la città si è accesa da un punto di vista culturale come forse mai era successo prima. Se è stato possibile, viste le scarse risorse, il merito è di Massimo Cotto, che ha messo a disposizione della città le sue conoscenze, le amicizie, i rapporti. Capisco la sua amarezza e rispetto le sue decisioni, ma vorrei si convincesse di un fatto: pochi ad Asti pensano che esista per lui un conflitto di interesse. per sua sfortuna quei pochi sono in Consiglio comunale. la reazione della gente alle loro interpellanze sono la conferma che a volte, quando difendi o attacchi male, fai autogol».

Tags: Massimo Cotto,comune di asti,Astimusica,politica,asti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...