Attualità
Canelli e sud
tutti i comuni

Canelli, il sindaco: «Avremo
meno parchi, ma più decorosi»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26/07/2015 alle ore 07:00.
canelli-il-sindaco-avremobrmeno-parchi-ma-piu-decorosi-56e6a43049a1c2.jpg
Marco Gabusi
Martedì sera si è tenuto a Palazzo Anfossi l'ultimo Consiglio Comunale prima delle vacanze. L'opposizione ha presentato due interrogazioni inerenti il futuro della Sala COM e la manutenzione delle aree verdi. Se la risposta, da parte dell'amministrazione Gabusi, riguardo al primo tema è stata soddisfacente quanto al secondo punto la minoranza si dichiara «non soddisfatta». Il gruppo consigliare di "Canelli Viva" attraverso Elena De Lago aveva espresso perplessità sul futuro del Centro Operativo Misto (Sala COM appunto). Questa sala è ospitata insieme ai Vigili Urbani nella sede di via Bussinello. Con il prossimo trasferimento dei vigili in via Solferino, nel palazzo un tempo sede del Giudice di pace, si apre il quesito su dove la Sala COM, fondamentale punto di monitoraggio delle emergenze e delle criticità, troverà ubicazione.

«La Sala COM per legge deve essere facilmente raggiungibile da tutti i cittadini, dai mezzi di soccorso e collocata in una località antisismica e al sicuro da eventi catastrofici come alluvioni. Chiaro che via Solferino, per la sua vicinanza al Belbo, non risponde a questi requisiti. Nelle sue valutazioni, chiediamo all'amministrazione di tenerne conto» ha argomentato la De Lago. Il sindaco Marco Gabusi ha risposto chiarendo che la Sala COM non seguirà i Vigili in via Solferino e che sarà presa in considerazione una sede opportuna. Meno soddisfacente, per la minoranza, l'intervento sulle aree verdi. «Da una serie di segnalazioni partite dai cittadini è emerso il problema dei rifiuti e del degrado di molti parchi cittadini, esempio fra tutti il Parco Boncore. Chiediamo l'installazione di altri cestini e una maggiore frequenza nella cura del verde» ha esordito il consigliere Alessandro Negro.

Contrario all'installazione di nuovi bidoni, definiti a "trespolo", è però il sindaco che spiega: «abbiamo già verificato come questo tipo di soluzione scoraggi la raccolta differenziata perché porta i cittadini ad abbandonare sacchetti con rifiuti di ogni genere. Piuttosto sarà da riconsiderare il numero delle aree verdi presenti in città, se si vuole contenere i costi e allo stesso tempo avere parchi decorosi». Luca Marangoni, assessore al bilancio, ha poi presentato una variazione di bilancio di 26 mila euro necessaria per l'acquisto e l'installazione di un nuovo autovelox lungo la provinciale per Calosso. Inoltre, dalla lettura del bilancio è emerso che il Comune vanta un avanzo di 1.300.000 euro. «Abbiamo una posizione solida, i conti sono a posto e non abbiamo debiti fuori bilancio» ha commentato l'assessore.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport