Attualità
Canelli e sud
tutti i comuni

Canelli, i lampioni saranno
a led per risparmiare energia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10/01/2016 alle ore 07:00.
canelli-i-lampioni-sarannobra-led-per-risparmiare-energia-56e6c1a914d7d2.jpg
1500 PUNTI LUCE. Questo il numero dell'illuminazione pubblica nella capitale dello spumante. La giunta ha deciso di recedere dal contratto con Servizio Luce 2 per andare con Enel Sole
Sarà affidata a Enel Sole srl la gestione dell'illuminazione pubblica comunale. Lo ha deciso la giunta con una delibera che va a recedere dalla convenzione che, nel 2012, il Comune aveva sottoscritto con il "Servizio Luce 2". Nel territorio di competenza della Capitale del Moscato e dello Spumante sono presenti circa 1500 punti-luce, parte di proprietà comunale, parte di Enel Sole srl. Nella convenzione tra i due enti non era direttamente compresa la gestione degli impianti pubblici cosiddetti "extra perimetro", ovvero con caratteristiche tecniche e tipologiche non definite nell'accordo, la cui manutenzione era stata affidata sempre ad Enel Sole.

Con la nascita dell'Unione dei Comuni Canelli-Moasca la funzione servizi pubblici, nella quale rientra la gestione degli impianti di illuminazione pubblica, è transitata all'unione. La gestione del servizio da parte dell'unione dei Comuni di Canelli e Moasca, ricordano da Palazzo Anfossi, consentirà di riqualificare l'intero patrimonio luminoso dei due Comuni grazie all'installazione di led con un risparmio nella gestione del servizio. La convenzione prevede che, in caso di variazioni di carattere organizzativo, sia possibile recedere dalla stessa. Il Comune, pertanto, recederà dal contratto con "Servizio Luce 2" affidando la manutenzione e la gestione delle lampade "extra perimetro" a Enel Sole dal 1 gennaio 2016.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport