Cronaca
Canelli e sud
tutti i comuni

Canelli, finta operazione immobiliare
sotto la lente della guardia di finanza

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/08/2015 alle ore 11:45.
canelli-finta-operazione-immobiliarebrsotto-la-lente-della-guardia-di-finanza-56e6a5459d2752.jpg
Canelli, finta operazione immobiliaresotto la lente della guardia di finanza
Due società di Canelli, la cui gestione sarebbe riferibile alle stesse persone, sono state oggetto di indagine da parte della guardia di finanza di Asti. Le fiamme gialle avrebbero segnalato agli uffici finanziari circa 8 milioni di euro di costi fittizi, 1 milione di euro di ricavi non dichiarati oltre a una maggior Iva dovuta per 1 milione di euro. Oggetto dell’indagine la vendita, da parte dell’immobiliare di famiglia a un’altra società del gruppo, di un fabbricato industriale del valore di oltre 5 milioni di euro.

Tale operazione avrebbe generato in capo alla società venditrice un notevole ricavo da sottoporre a tassazione. Per evitare almeno in parte di dover versare all’erario le imposte dovute, venivano emesse delle fatture per operazioni inesistenti relative a finte prestazioni di servizio da parte della società acquirente nei confronti della immobiliare per un importo di circa 4 milioni di euro. La società acquirente, a sua volta, attraverso articolate manipolazioni contabili ed alterazioni di bilancio azzerava l’utile che sarebbe derivato dalla finta operazione nei confronti dell’immobiliare. Tali artifici hanno consentito a entrambe le società di evitare il pagamento di oltre 3 milioni di euro di imposte sui redditi.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport