Economia e lavoro
Asti

Cabina di regia per il rilancio economico del territorio

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/11/2016 alle ore 09:56.
“Cabina di regia” per il rilancio economico del territorio 3
“Cabina di regia” per il rilancio economico del territorio

Una “cabina di regia” che coordini le azioni per il rilancio economico del territorio. E’ emerso dal primo incontro, svoltosi la scorsa settimana, del Tavolo di sviluppo. E’, questo, il gruppo di lavoro composto da Enti, associazioni, sindacati nato nel 2009 per definire il rilancio economico dell’Astigiano, ma poi abbandonato nel 2015. Nelle scorse settimane la richiesta dei sindacati Cgil, Cisl e Uil di riconvocarlo, visto il perdurare della crisi economica. Appello raccolto dal sindaco Fabrizio Brignolo che ha chiamato gli attori economici del territorio a confrontarsi sui piani industriali di Asp e Gaia SpA.

«La prima riunione del rinnovato tavolo di sviluppo - commenta il sindaco - è durata quasi tre ore, e si è conclusa con la decisione unanime di costituire una “cabina di regia” per coordinare le azioni per il rilancio economico del territorio». La proposta è arrivata dal segretario generale provinciale della Cgil, Giovanni Prezioso, che ha sottolineato come abbia lo scopo di trasformare Asti in polo capace di attrarre investimenti e attuare azioni di promozione coordinate, nonché a stabilire come usare meglio le risorse disponibili e intercettare i fondi europei.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Elisa Ferrando

Tags: rilancio economico del territorio,cabina di regia,astigiano,asti,economia

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Moncalvese U12 in rosa argento tricolore

    21-06-2017
    Impresa da ricordare per le giovanissime “furie rosse” aleramiche. La formazione della Moncalvese under 12 femminile di hockey conquista infatti...
  • Calcio: è nato l'Alfieri Asti

    10-06-2017
    Il club avrà i colori biancorossi tipici dei galletti, nuovo anche il logo della società in cui figura il numero cinque in ricordo di Luca...