Attualità
Canelli e sud
tutti i comuni

Banchetti per aiutare la famiglia di Natalija

Stampa Home
Articolo pubblicato il 20/01/2016 alle ore 14:30.
banchetti-per-aiutare-la-famiglia-di-natalija-56e6c248002972.jpg
Volontari italiani e macedoni insieme per raccogliere donazioni
L'Associazione culturale macedone "Ponte di Pietra" di Canelli si mobilita per Natalija Koleva, la ragazza di 21 anni di Castelletto Molina in coma a seguito di un incidente stradale. Per tutto il pomeriggio di sabato scorso, i volontari dell'associazione, tra cui due ragazzi italiani, hanno raccolto le donazioni dei canellesi in piazza Cavour, raccontando ai passanti la storia della ragazza e spiegando come il denaro raccolto sia necessario alla famiglia per coprire le spese di trasferimento effettuato sull'aereo ambulanza. In ottobre la giovane era infatti rimasta coinvolta in un incidente a Kocani, in Macedonia, mentre con il fidanzato stava organizzando i preparativi del suo matrimonio previsto per il prossimo agosto.

Trasportata d'urgenza all'ospedale di Skopje, Natalija aveva subito tre interventi di neurochirurgia ma questi non le avevano risparmiato il coma. Data la delicatezza della situazione la famiglia aveva fatto l'impossibile per riportare la ragazza in Italia, dove avrebbe potuto ricevere cure adeguate. Il costo del trasporto era proibitivo per la famiglia, così che l'intera Valle Belbo si è messa una mano sul cuore e l'altra sul portafoglio pagando in parte il volo speciale della ragazza. Natalija è così potuta rientrare due settimane fa ma resta da saldare parte delle spese del viaggio. «Abbiamo raccolto 600 euro. Speriamo di essere d'aiuto alla famiglia della ragazza» spiega Ilona Zaharieva Presidente di "Ponte di Pietra".

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport