Attualità
Asti

Ballottaggio: ecco cosa faranno i candidati esclusi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25/06/2017 alle ore 07:14.
Ballottaggio: ecco cosa faranno i candidati esclusi 3
Maurizio Rasero e Massimo Cerruti

Caldo, scuole chiuse, vacanze già iniziate e l’astensione, sempre più temuta. Queste le incognite che gravano sul ballottaggio di oggi quando Asti sceglierà se essere governata dal centrodestra di Maurizio Rasero o dal Movimento 5 Stelle con Massimo Cerruti. Eppure sull’esito delle elezioni potrebbero pesare le parole degli esclusi e del loro patrimonio di voti - chi più, chi meno - incassato due settimane fa. «Il Partito Democratico astigiano invita quanti al primo turno hanno sostenuto Angela Motta a esercitare con maturità e consapevolezza il diritto di voto - fanno sapere dal PD - Anche se le posizioni dei due candidati non risultano convincenti di fronte alle ardue sfide poste dall’amministrare il Comune di Asti, ogni elettore troverà nel confronto tra i programmi di Cerruti e Rasero la proposta più affine alla propria sensibilità». Nessuna indicazioni di voto dal PD, quindi, anche se alcuni suoi esponenti, o vicini al partito, nei giorni scorsi hanno espresso posizioni personali ben più marcate come votare scheda bianca o non votare affatto.

Beppe Passarino, tra gli sconfitti, a eccezione di Angela Motta, quello che può dirsi più soddisfatto del risultato ottenuto, non dà indicazioni di voto per i suoi elettori di sinistra, ma spiega quanto deciso dopo l’incontro/confronto con il candidato Cerruti. «Al termine si delinea l’impossibilità di un appoggio dichiarato ai pentastellati, ritenendo lacunosi alcuni indirizzi che noi valutiamo particolarmente significativi e caratterizzanti per le scelte prioritarie da realizzarsi e ritenendo che la loro proposta non dia sufficienti garanzie, nella sua globalità e nel programma, per il cambiamento che si auspicava». Ma, sul centrodestra di Rasero, Passarino aggiunge: «Le sue linee di indirizzo e delle liste che lo sostengono sono portatrici di valori difformi dai nostri principi». Per questo motivo il candidato a sindaco lascia ai suoi elettori piena libertà auspicando «che sappiano fare una scelta oculata».

Di ben altri toni è il messaggio di Biagio Riccio, quello che più di altri ha incassato la sconfitta numericamente più forte. «Visto il risultato elettorale ottenuto, penso che ogni mia dichiarazione sia ininfluente a qualunque fine, e pertanto non darò indicazioni di voto» scrive su Facebook, salvo aggiungere, qualche riga dopo, a proposito di Cerruti e Rasero: «Ritengo entrambi una sciagura per la nostra città».

Rita Balistreri, candidata centrista con lo sguardo all’Europa, dà invece «piena libertà di voto, tenuto conto che alle amministrative è importante la persona, soprattutto al ballottaggio». Balistreri, nel ringraziare tutti quelli che l’hanno votata, conferma di voler continuare l’impegno iniziato, portavoce del terzo polo, ma anche a guardia dell’operato del nuovo sindaco. «Dovrà essere una persona libera da condizionamenti - precisa - e al servizio della città, capace di confrontarsi con i cittadini, ascoltarli e poi prendere le decisioni». Ma, a sorpresa, Raffaele Giugliano, candidato nella lista Balistreri, si smarca dalla linea e invita i suoi personali elettori a votare Maurizio Rasero.

Beppe Rovera conferma quanto già detto incontrando i giornalisti a FuoriLuogo: un sostegno al Movimento 5 Stelle come alternativa ad una destra molto lontana da logiche e progetti di cui la sua lista ambientale si è fatta portavoce.

Infine Angela Quaglia, ormai ai ferri corti con il centrodestra e per questo oggetto di duri attacchi anche sui social. Pur non dando esplicite dichiarazioni di voto, è innegabile la sua distanza da Rasero, dal centrodestra e dai gruppi politici che si sono uniti per sostenerlo. «Invitiamo quindi tutti i cittadini e in particolare i nostri elettori a recarsi al voto, scegliendo il candidato ritenuto migliore» si legge in una nota della sua lista civica.

Riccardo Santagati

Tags: ballottaggio,elezioni 2017,asti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport