Eventi e Weekend
Costigliole e Valtiglione

Azzano in fiamme tra spettacolo, storia e sapori

Nel paese astigiano si rievoca l'incursione di Federico Barbarossa datata 1155

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23/07/2016 alle ore 06:00.
Azzano in fiamme 2016 rievocazione storica spettacolo enogastronomia storia Asti
Duelli d'armi in una passata edizione della rievocazione

La caratteristica serata medievale di rievocazione dell'episodio che vide protagonista Federico Barbarossa è pronta ad andare in scena ad Azzano. Oggi, sabato, il centro storico si animerà di storia, spettacolo, musica, colori e sapori per la manifestazione "Azzano in fiamme" allestita dalla Pro Loco.

A partire dalle 20 e fino a tarda notte ad accogliere il pubblico ci saranno gruppi d'arme, artisti dis trada, cantastorie, sbandieratori ed anche il mercatino. E nei punti più suggestivi e panoramici del paese saranno allestite le locande dall'atmosfera antica che serviranno agli ospiti della manifestazione i piatti tipici della tradizione locale.

La moneta che circolerà nella serata è il "giacomino", attraverso il quale si potranno acquistare i piatti, dagli antipasti al dolce. Da gustare carne cruda, vitello tonnato, le acciughe al verde e la friciula, salsiccia e costine, porchetta e patatine fritte, le alette di pollo e la carpionata, ma anche la trippa e la finanziera. Inoltre, tra i primi, agnolotti e le tagliatelle al ragu di cinghiale. E per i golosi, da scegliere come dolce, ci saranno, ad esempio, semifreddi, strudel, il classico bunet e la panna cotta. E naturalmente di scena, ad accompagnare i piatti preparati dai cuochi, saranno i pregiati vini delle colline della zona.

Accanto al percorso enogastronomico che accompagnerà la rassegna, numerosi i luoghi di interesse tra cui si potrà curiosare per assistere a spettacoli e scoprire tante curiosità: l'accampamento con il tiro con l'arco, i giochi di fuoco e gli acrobati, gli antichi giochi medievai e l'antro dell'alchimista. Fino alla conclusione della serata, affidata all'incendio del paese: una storia non documentata che si fa risalire al fatto storico del 1155, che vide Federico Barbarossa e le sue truppe calare su Asti per distruggerla, con un incendio che durò giorni e giorni.

Un servizio navetta funzionerà dalle 19,30 alla mezzanotte per consentire al pubblico di raggiungere agevolmente il cuore della manifestazione. Per informazioni tel. 333/5703688, 393/7189611, 333/7891179.

Marta Martiner Testa

Tags: Azzano in fiamme

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport