Cultura e Spettacoli
Asti

Asti, riparte la rassegna “Passepartout en hiver”

Stampa Home
Articolo pubblicato il 22/01/2017 alle ore 09:27.
Asti, riparte la rassegna “Passepartout en hiver” 3
Asti, riparte la rassegna “Passepartout en hiver” (foto di repertorio)

La rassegna “Passepartout en hiver” spegne dieci candeline. Torna, infatti, l’appuntamento con il ciclo di incontri che la Biblioteca Astense Giorgio Faletti e l’associazione di categoria CNA organizzano per proporre un modo diverso di trascorrere i freddi pomeriggi invernali.

Così la Casa del Teatro di via Goltieri 3/A si trasformerà in un salotto: ogni volta un autore verrà affiancato da un pittore della CNA Artisti che offrirà l’interpretazione grafica del tema proposto.

L’apertura della rassegna, oggi, domenica 22 gennaio alle 17, è affidata all’incontro “Esplorare lo spazio per migliorare il futuro del pianeta”. Saranno illustrate le attività svolte dall'uomo nello spazio sia mediante satelliti artificiali e sonde interplanetarie che con la struttura orbitante ISS, fino alle future missioni su Luna e Marte.

Attraverso alcuni video, inoltre, verrà presentata la vita degli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale e, in particolare, le missioni compiute dagli astronauti italiani.

Relatori saranno Dino Brondolo, ex direttore dei progetti relativi al volo umano nello spazio presso ThalesAleniaSpace di Torino. E Roberto Marra, product assurance manager per le missioni Rosetta ed Exomars sempre presso ThalesAleniaSpace.

Al loro fianco la pittrice Piera Adorno presenterà il gagliardetto, realizzato per conto dell'ESA ed Astrium, che ha volato sullo Shuttle Atlantis STS 122 nel febbraio 2008 con a bordo il modulo Europeo Columbus. E il quadro "Io da grande andrò sulla Luna" realizzato in occasione dell'evento.

Gli altri appuntamenti

A seguire diversi altri appuntamenti, che si terranno sempre alle 17 alla Casa del Teatro. Il 29 gennaio Paolo Raviola parlerà di “E’ partij a culùmba: dal dialetto alla storia” (artista: Antonio Guarene); il 5 febbraio Emanuela Crosetti racconterà “Come ho scoperto l’America” (artista: Marisa Garramone); il 12 febbraio Roberto Gerbi parlerà di “Palamede, l’altro Ulisse” (artista: Mac); il 19 febbraio Marco Pedroletti relazionerà su “Meraviglie dell’universo: stelle giganti, supernovae e buchi neri” (artisti: Barbara Fantaguzzi e Nicola Colucciello); il 26 febbraio Maria Luisa Amerio interverrà sul tema “Nutrizione e invecchiamento” (artista: Viviana Gonella); il 5 marzo Donato D’Urso parlerà di “Enzo Giacchero: storia di un uomo” (artisti: Filippo Pinsoglio e Filippo Staniscia); il 12 marzo Maria Grazia Cavallino e Luigina Trecarichi relazioneranno su “Il ‘caso’ dei Saraceni: tracce e indizi in Piemonte” (artisti: Elisabetta Moretti e Matteo Bisaccia); il 19 marzo Riccardo Santagati proporrà un intervento sul tema “Stregato da Miss Marple” (artista: Giovanna Gaveglio); 26 marzo Fernando Olivero parlerà de “I migliori amici delle ragazze: diamanti e altre pietre preziose” (artista: Rossana Turri)

Passepartout en hiver si avvale del sostegno di Comune di Asti, Fondazione Cassa di Risparmio di Asti, Fondazione CRT e Reale Mutua Assicurazioni.

Elisa Ferrando

Tags: passepartout en hiver,biblioteca astense,cultura,asti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport