Attualità
Asti

Asti, in corso Alessandria c'è sempre più crisi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 31/01/2017 alle ore 13:35.
Asti, in corso Alessandria è sempre più crisi 3
Asti, in corso Alessandria c'è sempre più crisi

Corso Alessandria, porta est della città e quartiere con un tasso di immigrazione molto alto. Una zona, ascoltando i racconti di chi la vive tutti i giorni, molto depressa, dove insistono problemi dettati dalla crisi (tanti i negozi vuoti) e altri emersi nel corso degli anni. I commercianti danno la colpa ai numerosi supermercati che si sono aperti lungo il corso e nelle immediate vicinanze, ma è il fenomeno dell’immigrazione a preoccupare quasi quanto l’aspetto economico.

Molti parlano di mancata integrazione: gli stranieri fanno la loro vita, parlano la loro lingua, salvo lo stretto necessario, non frequentano i negozi di prossimità, ma i discount, mentre la crisi morde le piccole attività. Un quartiere depresso dove si vorrebbe più sicurezza, ma soprattutto dove c’è poca speranza che la situazione migliori nel breve periodo.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Riccardo Santagati

Tags: Corso Alessandria,crisi economica,immigrazione,asti,il quartiere chiama

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport