Palio
Asti

Asti corre il suo Palio, tra i favoriti
San Paolo, la Signora e San Lazzaro

Stampa Home
Articolo pubblicato il 20/09/2015 alle ore 07:00.
asti-corre-il-suo-palio-tra-i-favoritibrsan-paolo-la-signora-e-san-lazzaro-56e6a6fa7a82b2.jpg
Il gruppo del capitano del Palio
Rieccoci! Con le stesse emozioni, la stessa paura e le stesse mal celate speranze di ogni anno. Domenica sarà Palio. La manifestazione, rinata nel 1967, vivrà la sua cinquantesima edizione. Un traguardo importante che tutta la città, appassionati della Festa e non, si augura di poter festeggiare in modo degno e sereno con un'edizione spettacolare e priva di intoppi. La corsa si annuncia vibrante, combattuta, con almeno tre accoppiate che si candidano con autorevolezza per conquistare il Drappo dipinto da Sergio Unia: San Paolo, Santa Maria Nuova e San Lazzaro. Ma è risaputo che nel Palio i pronostici lasciano il tempo che trovano e pertanto la possibilità che domenica sera a festeggiare sia un outsider è tutt'altro che remota. Sarà un'edizione della corsa importante per Maurizio Farnetani, che festeggerà la sua trentesima presenza consecutiva ad Asti. E' lui, il "Buce", il fantino più vittorioso nella storia della Festa settembrina: otto trionfi al suo attivo. Ma sarà anche il Palio che segnerà il ritorno ad Asti di Massimo Coghe, al canapo con la casacca della Torretta. Ormai ci siamo: la lunga e snervante attesa sta per finire. Questo l'elenco dei fantini di riserva nell'eventualità a disposizione dei Comitati per la corsa di domenica. In ordine alfabetico: Donato Calvaccio, Fabrizio Di Piazza, Tiziano Raffero, Nicholas Saccu, Carlo Sanna e Salvo Vicino.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport