Cronaca
Asti

Commerciante libertino: l’ex commessa denuncia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25/10/2016 alle ore 07:41.
Commerciante libertino: l’ex commessa denuncia 3
Commerciante libertino: l’ex commessa denuncia (foto repertorio)

A provare a catalogarlo, si potrebbe parlare di un caso di mobbing sul lavoro, ma certo sarebbe un po’ riduttivo. Perchè la denuncia che ha sporto una ex commessa cinquantenne, cui daremo il nome di Paola, è diversa da tutte le altre che normalmente arrivano sul tavolo della polizia giudiziaria in tema di pressioni sul posto di lavoro.

Paola è una donna sola con due figlie da crescere quando accetta l’impiego di commessa in un negozio del ramo alimentare in città. Un negozio piccolo tenuto da un uomo più giovane di lei. Fin da subito, però, Paola nota dei comportamenti molto strani del suo datore di lavoro. Con una clientela prevalentemente femminile, l’uomo non perde occasione di fare il cascamorto con le clienti più sole o quelle con una situazione famigliare difficile e insoddisfacente. Avances esplicite che spesso sfociano in rapidissimi incontri nel retrobottega. Con frequenze anche di due o tre incontri al giorno.

«E io che sapevo, vedevo e dovevo stare zitta - racconta Paola - Le sue clienti amanti non sapevano l’una dell’altra e io, che sono particolarmente sensibile a questi temi essendoci passata in tenera età, ero davvero schifata del suo modo di approfittare di queste donne in un momento di loro fragilità. Oltretutto, appena se ne andavano mi raccontava tutto e parlava malissimo di loro».

Paola parla di rapporti consumati con le clienti in una cantina del negozio o nello sgabuzzino attiguo al locale di vendita.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Daniela Peira

Tags: molestie sessuali,cronaca,asti,sesso

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport