Eventi e Weekend
Asti

Asti, al Bagna Cauda Day c'è il premio “Testa d’aj”

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16/11/2016 alle ore 09:20.
Asti, al Bagna Cauda Day c'è il premio  “Testa d’aj” 3
Asti, al Bagna Cauda Day c'è il premio “Testa d’aj”

Una bagna cauda per 15 mila è quella che si prospetta per l’ultimo week end di novembre, data tradizionale per il Bagna Cauda Day. Un evento che rende omaggio al piatto portabandiera del Piemonte e dell’Astigiano, accompagnato dai suoi cardi gobbi di Nizza, dai peperoni di Capriglio e dalla Barbera d’Asti.
E' stata presentata l’edizione 2016 con qualche numero che fa presagire l’anno del recordo: insieme ai 15 mila coperti disponibili nei 150 ristoranti che si sono “iscritti” al Bagna Cauda Day, vi è l’allargamento della festa a tutto il Piemonte, alla Liguria, alla Valle d’Aosta e poi all’estero, dall’Australia all’isola di Tonga passando per la Germania, gli Stati Uniti, l’Argentina, il sud Africa e il Giappone.

La ditta di dolci e torroni Davide Barbero entra a testa alta nell’evento con l’invenzione dell’”Acciculata”, ovvero delle acciughe di cioccolato da proporre ai commensali come dolce souvenir della serata. E poi la “marciacauda” di 8 chilometri la domenica mattina per i “sopravvissuti” della serata che vogliono farsi venire l’appetito per fare il bis. Altra novità l’annullo filatelico di Poste Italiane per l’occasione e una mostra dedicata esclusivamente ai quadri rappresentanti acciugne. Cambierà la location del bagna cauda market che si trasferisce in piazza Medici visto che piazza San Secondo sarà occupata dalla fiera del tartufo e dunque sarà lì, che alla mezzanotte di sabato, si terrà il Barbera Kiss, ovvero il bacio fra chi ha mangiato bagna cauda a cena.

E poi la grande novità del premio “Testa d’aj” pensato per chi nella vita ha dimostrato di saper nadare con tenacia e fantasia controcorrente. Quest’anno il premio andrà allo scrittore e drammaturgo Guido Ceronetti, grande amico di Arturo Bersano, fra i sostenitori della prima ora della bagna cauda come evento non solo conviviale ma anche culturale. Altre “teste d’aj” saranno assegnate al ristoratore Piero Fassi, a Rosalba Faussone anima della Trattoria del Mercato e a Antonio Guarene, vignettista disegnatore del “bavaglione” di quest’anno. La cerimonia di consegna dei riconoscimenti avverrà domenica prossima, 20 nvoembre, alle 17,30 a Palazzo Ottolenghi.

Daniela Peira

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport