Cronaca
Asti

Arrestate due rom per i furti ai parcheggi

Offensiva di carabinieri e Procura contro il dilagare di furti, truffe e rapine ai danni di anziani attraverso raggiri vari

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/05/2016 alle ore 12:59.
Arrestate due rom per i furti ai parcheggi 3
Patrizia Music e Brenda Halilovic

Offensiva di carabinieri e Procura contro il dilagare di furti, truffe e rapine ai danni di anziani attraverso raggiri vari.

Ieri i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Asti hanno arrestato due ragazze nomadi rom domiciliate a Sessant, nella cascina che ha già suscitato molte proteste da parte degli altri residenti della frazione.

Si tratta di Patrizia Music, 19 anni e Brenda Halilovic, 20 anni già denunciate in passato più volte sempre per rapine e furti; in particolare annoverano anche un arresto in flagranza per il furto avvenuto nel parcheggio dell’ospedale qualche settimana fa con vittima una donna.

In questa occasione, invece, l’arresto è avvenuto a seguito di un’ordinanza di custodia cautelare richiesta dalla Procura e concessa dal Gip sulla base di una serie di gravi indizi di colpevolezza per una serie ripetute di colpi, soprattutto a carico di persone anziane che vivono in città.

E sempre con la stessa tecnica. Nei parcheggi più affollati di Campo del Palio e piazza Alfieri, corso Torino e quello dell’ospedale, adocchiavano le loro vittime, quasi sempre anziani soli, le avvicinavano e la distraevano anche “utilizzando” il pianto e il vociare di bambini che avevano sempre al seguito. Nella confusione rubavano portafogli, borse, telefoni cellulari.

d.p.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Moncalvese U12 in rosa argento tricolore

    21-06-2017
    Impresa da ricordare per le giovanissime “furie rosse” aleramiche. La formazione della Moncalvese under 12 femminile di hockey conquista infatti...
  • Calcio: è nato l'Alfieri Asti

    10-06-2017
    Il club avrà i colori biancorossi tipici dei galletti, nuovo anche il logo della società in cui figura il numero cinque in ricordo di Luca...