Attualità
Canelli e sud
tutti i comuni

Anche Canelli avrà il suo registro
delle unioni civili?

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23/11/2015 alle ore 07:00.
anche-canelli-avra-il-suo-registrobrdelle-unioni-civili-56e6be4e55b582.jpg
Anche Canelli avrà il suo registrodelle unioni civili?
Registro delle unioni civili: sì oppure no? E' il quesito al quale si troverà di fronte il Consiglio comunale di Canelli chiamato a decidere se istituire il Registro delle Unioni Civili anche per il comune canellese. Ad avanzare la proposta sotto forma di ordine del giorno ci ha pensato l'opposizione, o meglio il gruppo "Canelli Viva". Cosa sia questo registro lo spiega il capogruppo Simona Bedino: «Il Registro Comunale delle Unioni Civili è un elenco in cui iscrivere coppie di persone legate da vincoli non "legali" riconosciuti quali matrimonio, parentela, affinità, adozione, tutela, ma "solamente" da vincoli affettivi e di reciproca solidarietà».

In pratica un modo per riconoscere le coppie di fatto presenti sul suolo comunale. Nella sostanza le coppie non sposate saranno parificate a quelle sposate per tutte quelle situazioni in cui ha competenza il Comune. «E' sicuramente un segnale politico importante che si da al Governo in un momento storico in cui sta decidendo sulla materia» aggiunge Alessandro Negro di Canelli Viva. Ovviamente fino a quando non ci sarà un intervento legislativo statale in materia, la disciplina comunale delle Unioni Civili avrà rilevanza esclusivamente amministrativa, senza interferire con la vigente legislazione in materia anagrafica, di stato civile e con il diritto di famiglia però sarà possibile ottenere il riconoscimento di alcuni, semplici diritti prima negati. Come quello all'assistenza. Nel caso infatti che il proprio compagno sia impossibilitato a recarsi presso il Comune per richiedere un documento ci si potrà presentare al posto suo, con gli stessi diritti della coppia coniugata.

Stessi diritti delle coppie sposate anche in caso di graduatoria per assegnazione di casa popolare o per la richiesta di servizi scolastici. Un percorso che inevitabilmente consentirebbe anche alle coppie omosessuali presenti a Canelli di ottenere un primo, parziale riconoscimento formale. Se approvato, al Registro potranno iscriversi tutti i cittadini maggiorenni, italiani, comunitari o stranieri, iscritti all'Anagrafe della Popolazione Residente del Comune di Canelli, coabitanti e facenti parte della stessa famiglia anagrafica da almeno 12 mesi. L'iscrizione andrà richiesta in forma scritta da entrambi gli interessati e, nel giorno indicato, l'addetto all'Ufficio Anagrafe, alla presenza di due testimoni, verbalizzerà, procederà alla verifica dei requisiti e all'eventuale iscrizione.

La richiesta dell'opposizione di istituire questo registro verrà presentata lunedì in commissione e sarà portato in approvazione al prossimo consiglio comunale giovedì prossimo. Finora i comuni che in zona hanno istituito il Registro delle unioni civili sono stati Calamandrana (primo in provincia), Asti (due mesi fa) e Alba (un mese fa). «Approfondirò l'argomento e ne discuterò con i miei consiglieri. Vedremo» risponde cauto il sindaco Marco Gabusi.

Lucia Pignari

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport