Scuola media Brofferio - Martiri
Asti

Anche Asti ferma la circolazione
dei veicoli per limitare lo smog

Stampa Home
Articolo pubblicato il 30/12/2015 alle ore 10:48.
anche-asti-ferma-la-circolazionebrdei-veicoli-per-limitare-lo-smog-56e6c377e565c2.jpg
Anche Asti ferma la circolazionedei veicoli per limitare lo smog
Anche Asti ferma la circolazione dei veicoli per limitare lo smog E' alto l'inquinamento nel nord dell'Italia e quindi, dopo Milano e altre provincie, anche Asti ferma la circolazione del traffico: dal 2 al 6 gennaio stop alle auto. In molte città della Pianura Padana e non solo, le polveri sottili hanno ormai superato i livelli massimi: una situazione che pesa sulla salute dei cittadini.

«Anche se la situazione risulta migliore rispetto ad altre provincie piemontesi, la nostra città subisce comunque lo smog - spiega il sindaco Fabrizio Brignolo – e quindi anche il Comune di Asti ha emesso un’ordinanza per ridurre le emissioni di gas e contribuire a combattere l’inquinamento». E il provvedimento riguarda tutti i veicoli. La chiusura al traffico inizierà dal 2 gennaio fino al 6, dalle 10 alle 16 di ogni giorno, e il divieto sarà a seconda dei veicoli. Nella fascia oraria 10-16 ci sarà divieto assoluto di circolazione su tutto il territorio per tutti i veicoli più vecchi e maggiormente inquinanti. Sempre dalle 10 alle 16, per i veicoli più moderni e meno inquinanti è previsto il divieto di accesso al centro.

Inoltre, da oggi al 6 gennaio, l’ordinanza vieta di tenere acceso il motore anche quando si è fermi nelle soste. Bus gratuiti dal 2 al 6 gennaio. Si viaggerà gratis indipendentemente dall'orario di stop alle auto e dalla zona di chiusura ai veicoli. Da oggi al 6 gennaio, i cittadini dovranno limitare la temperatura di case e uffici a 19 gradi, con una tolleranza di massimo 21 gradi. «Spero che gli astigiani raccolgano l’invito – conclude il sindaco – Si consiglia di non usare l’auto se non indispensabile, e bisogna fare il piccolo sforzo di abbassare le temperature in casa».

Federico Balsamo
Classe II F

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport