Attualità
Asti

Allena i cani slitta sui sentieri del parco

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/11/2016 alle ore 10:12.
Allena i cani slitta sui sentieri del parco 3
Allena i cani slitta sui sentieri del parco

Prima di dare il meglio sulla neve, si allenano nel verde di Rocchetta Tanaro.  Tra chi li vede correre sullo sterrato, ai confini col parco naturale, c’è chi si stupisce e chi ormai ci ha fatto l’abitudine: i quattro Siberian Huskies, cani di media taglia dalla lontana origine siberiana, si allenano sulla carrareccia da anni.
A fare da conduttore (musher), su un carrello a quattro ruote, è Fabio Raviola, geometra astigiano di 57 anni, campione italiano di Sleddog su terra nel 1998.

Gareggia dal 1993 e nelle competizioni su slitta si è distinto nel 2015 al campionato europeo in Cadore (quinto classificato), mentre nel 2003 è arrivato quarto a quello italiano.
A fargli scoprire la strada campestre nell'area del rio Rabengo, a Rocchetta, è stato un giro in mountain bike. Da qui la scelta di allenarsi in previsione del campionato, in programma da dicembre a marzo. Sul sentiero di terra al limite dell'area protetta, gestita dal Parco paleontologico astigiano, Raviola si prepara ogni fine settimana da ottobre a marzo.

Continua la lettura sul giornale in edicola, o acquista la tua copia digitale

Tags: asti,Fabio Raviola,Sleddog,Siberian Huskies

Cronaca

  • Slot spente vicino a scuole e chiese

    22-11-2017
    Stando alla norma, non potranno essere operative le macchinette che rientrano in un raggio di 500 metri da un luogo “sensibile” (come scuole,...
  • Dopo 75 anni scopre il nome della madre

    22-11-2017
    Come per questa ricerca, partita solo qualche anno fa grazie all'entusiasmo e alla determinazione di Cristina, in cui ha fatto capolino una foto di classe,...

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...