Cultura e Spettacoli
Asti

Alla Confartigianato l'Educazione cinematografica

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/03/2017 alle ore 08:50.
Alla Confartigianato l'Educazione cinematografica 3
Alla Confartigianato l'Educazione cinematografica con Domiziano Pontone

La Confartigianato di Asti propone un incontro culturale dedicato alla settima arte: il cinema. Per l'occasione Davide Ruffinengo, direttore della rassegna, ha scelto come ospite Domiziano Pontone per la sua grande competenza e per essere l'autore del libro “L'educazione cinematografica” (con la preziosa prefazione di Marco Malvaldi). In quest'opera il lettore viene accompagnato per un viaggio lungo le strade della settima arte e in particolare sul ruolo che le donne hanno interpretato nella storia del cinema.

Il titolo rimanda a “L'educazione sentimentale” di Flaubert per sottolineare la natura educativa del libro che dà al lettore intenzionato ad avvicinarsi al mondo del cinema alcune possibili chiavi di lettura. La facile fruibilità e immediatezza dei film non devono, infatti, destituire quest'arte dalla sua importanza. Quest'opera, lungi dal porsi come romanzo, arricchisce il lettore di strumenti e curiosità sul cinema tenendo presente le insidie che si nascondono quanto si porta su carta qualcosa che appartiene alla pellicola. Citando lo studioso francese Christian Metz: "Il cinema è difficile da spiegare perché è facile da capire".

L'incontro si terrà questa sera, mercoledì 29, alle 21.15 in piazza Cattedrale 2, nella Sala Nebiolo della Confartigianato. L'ingresso è libero.

Alessio Mocco

Tags: Domiziano Pontone,Confartigianato,asti,presentazione libro

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Moncalvese U12 in rosa argento tricolore

    21-06-2017
    Impresa da ricordare per le giovanissime “furie rosse” aleramiche. La formazione della Moncalvese under 12 femminile di hockey conquista infatti...
  • Calcio: è nato l'Alfieri Asti

    10-06-2017
    Il club avrà i colori biancorossi tipici dei galletti, nuovo anche il logo della società in cui figura il numero cinque in ricordo di Luca...