Economia e lavoro
Asti

Alcuni consigli su come
investire i propri risparmi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/12/2015 alle ore 10:40.
Alcuni consigli su come<br/>investire i propri risparmi
E' vero che il sistema bancario negli ultimi tempi ha modificato i suoi obiettivi, determinando una situazione di maggior "incertezza" per i suoi clienti. Questo è dovuto principalmente a tre ordini di cose, come ci ha detto Antonio Rinetti, ex direttore personale di Mediobanca. «Negli ultimi anni la politica bancaria ha cambiato rotta. La sua attenzione si è trasferita generalmente dal cliente all'azionista e quindi la sua condotta è mirata ad ottenere risultati immediati a tutti i costi per soddisfare chi ha investito i soldi e si aspetta subito un buon guadagno. E' chiaro che questa politica porta ad investimenti maggiormente rischiosi, in quanto a reddito superiore.»

Il secondo elemento chiave per comprendere l'odierna situazione bancaria sta nella scelta dei vertici delle banche o dei gruppi. «Nei consigli di amministrazione -– ha continuato Antonio Rinetti - sovente ci sono persone che non hanno le competenze necessarie per ricoprire quel ruolo. Ci sono amministratori che non sanno neppure leggere un bilancio. E' la politica che sovente nomina i vertici degli istituti di credito e così chi governa finisce per seguire le logiche politiche, manifestando interessi di quell'area, senza però possedere le necessarie competenze economiche utili per far progredire la banca». Poi c'è un terzo elemento e cioè la consapevolezza di chi investe i soldi. «Chi indirizza i suoi risparmi in un fondi di investimento -– ha concluso Antonio Rinetti - deve sapere esattamente i rischi che corre. Deve sapere se l'investimento è ad alto, basso o medio rischio. L'informazione del cliente oggi è bassissima».

Come investire i soldi
Quale strategia seguire per effettuare un investimento "tranquillo"? Innanzitutto bisogna diffidare degli interessi troppo alti, dei "patti troppo grassi". Se il guadagno è alto, significa che è alto anche il rischio. Quindi attenti alla tipologia di proposta. Meglio guadagnare meno, ma essere sicuri di portare a casa i propri risparmi. Poi è necessario che le banche vengano incontro al cliente, anche a quello più sprovveduto. I documenti da sottoscrivere devono essere chiari, contenere poche clausole, non essere scritti in "banchese" e avere caratteri grandi. Proprio a prova di "stupido" in modo che nessuno possa poi dire "non avevo capito". Chi investe deve poi diversificare su vari titoli. La maggior parte su titoli chiamiamoli "calmi" e magari la restante somma su titoli più a rischio. Evitare di investire l'intera somma a disposizione su un titolo unico. E' necessario avere la certezza che i consulenti bancari a cui ci si rivolge siano professionisti seri e competenti. Inoltre, non bisogna avere la convinzione che con la finanza ci si arricchisca facilmente, non è così. Investire i soldi significa assumersi una certa percentuale di rischio e questo bisogna saperlo. Non ci sono forme di investimento a rischio zero.

f.d.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport