Attualità
Asti

Alberi tagliati all’Artom: non erano più sicuri

Stampa Home
Articolo pubblicato il 13/11/2017 alle ore 19:07.
Alberi tagliati all’Artom: non erano più sicuri 3
Gli alberi tagliati nel parcheggio dell'Artom

Sette alberi bagolari, che si trovavano nel parcheggio riservato dell’istituto Artom, sono stati abbattuti nei giorni scorsi e oggi si trovano accatastati in un angolo del piazzale.

Tra i primi a denunciare sui social quanto accaduto, scatenando un vivace dibattito, è stato Giancarlo Dapavo di Legambiente. «Abbattuti 7 bagolari presso la scuola Artom, forse per liberare uno o due posti auto. 7 alberi assorbono 6-7 milioni di mc di CO2 l’anno. Limitano gli inquinati, producono ossigeno, riducono la temperatura di diversi gradi in estate. Forse gli studenti, i residenti e gli insegnanti non ne hanno necessità?»

Gli alberi sono stati abbattuti su ordine della Provincia che ha la competenza sulle scuole superiori di Asti e, per i lavori di rimozione, sono stati chiamati anche gli specialisti della protezione civile. Ma perché si è arrivati all’abbattimento? Lo spiega il presidente dell’Ente, Marco Gabusi: «Già questa estate un albero era caduto nel parcheggio senza fare danni o ferire qualcuno. Abbiamo deciso di tagliarli perché erano pericolosi, molte radici erano marce, e quindi non abbiamo potuto fare diversamente».

Ad oggi non è prevista la piantumazione di nuovi alberi al posto di quelli rimossi.

Tags: Artom,alberi tagliati,asti,provincia di asti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...