Palio
Asti

Al borgo San Marzanotto
il premio Bancarella 2016

Stampa Home
Articolo pubblicato il 02/02/2016 alle ore 15:00.
al-borgo-san-marzanottobril-premio-bancarella-2016-56e6c313041b22.jpg
San Marzanotto, vincitore del premio (foto Donà)
Serata di festa lo scorso sabato al "Ristorante da Mariuccia" di Tigliole per l'edizione 2016 del "Premio Bancarella". L'evento ha spento quest'anno 25 candeline. Come annunciato dal Borgo Viatosto, organizzatore dell'appuntamento, durante la conferenza stampa tenutasi la scorsa settimana, nella circostanza non sono mancate le sorprese. La prima ha riguardato proprio il Comitato biancazzurro presieduto da Roberto Boero, che si è visto consegnare da Pier Paolo Verri, presidente del Collegio dei Rettori, una targa ricordo per celebrare degnamente il quarto di secolo della manifestazione. Il riconoscimento nacque nel 1990 grazie ad una felice intuizione dell'allora Rettore Lino Famiglietti e da allora, puntualmente ogni anno (solamente in una circostanza negli anni novanta il premio non venne assegnato) la dirigenza del Borgo collinare provvede ad attribuirlo.

Col passare del tempo la competizione ha acquisito sempre più importanza: il premio si rifà al "Mercatino del Palio" poichè è proprio valutando l'allestimento delle bancarelle e l'oggettistica esposta che la Giuria arriva ad eleggere il vincitore. L'edizione 2016 ha visto trionfare per la prima volta il Borgo San Marzanotto, guidato dal Rettore Marisa Cerato, che ha fatto suo il simbolico "drappo" dipinto dal pittore Valter Piccollo. Il soggetto dell'opera era una grande "V" dorata con testa di cavallo adornata da motivi floreali: sullo sfondo l'inconfondibile chiesa di Maria Ausiliatrice di Viatosto. Il Borgo San Marzanotto ha ottenuto il maggior numero di preferenze dai giurati grazie, questa la motivazione... "all'oggettistica varia e di fattura artigianale e la cura degli allestimenti che ben rappresentavano l'epoca medievale". Il pittore Valter Piccollo, oltre al "drappo" del vincitore, è stato l'autore dei dipinti offerti quale riconoscimento per le altre categorie del premio.

Questi ultimi sono andati per la miglior "Tipologia Bancarella" al Rione San Secondo, che dopo tanti anni è tornato protagonista (aveva vinto la prima edizione ). I giudici hanno premiato "la struttura e l'allestimento che ben si avvicinavano a quanto previsto dall'articolo 71 del "Codice Catenato". Premio per la migliore "Oggettistica Artigianale" a Santa Caterina, che ha presentato "una bancarella curata, ricca di oggettistica di buona fattura artigianale ed in attinenza all'epoca medievale". "Miglior Oggetto Artistico" quest'anno al Rione San Martino Borgo San Rocco per "la bella Madonnina in terracotta di ottima fattura". Durante la serata sono anche stati premiati i protagonisti del "Riciclo Creativo", giunto alla seconda edizione. Per l'attribuzione del riconoscimento è stata presa in considerazione l'inventiva e l'ingegno di chi sulle bancarelle ha proposto gli oggetti riciclati più originali. Giurato d'eccezione per questa iniziativa, Paola Malfatto, Art Director della EQSG di Sessant, che ha consegnato i premi al Borgo Torretta (primo classificato), al Rione Santa Caterina (secondo classificato) ed al Rione Cattedrale (terzo classificato). Il Borgo Viatosto durante la serata ha consegnato riconoscimenti ai giudici del "Premio Bancarella" che da anni si mettono a disposizione del Borgo (Valter Piccollo, Aldo Giordanino, Natalina Ricci, Mario Casagrande ed Aldo Roggero, quest'ultimo autore tra altro dei menu su pergamena realizzati per la serata).

Premi anche per altri "viatostini" che supportano la bancarella del Borgo: Mariuccia Argenta, Rino Licata, Manuela Nonanta, Serena Barisone, Paola Malfatto e Domenico Pizzolato. In occasione del "venticinquennale" il Borgo ha realizzato una "mini Asti Medievale in legno", opera di Stefano Donà. A fine serata ciascun Comitato ha ricevuto in dono un trittico in legno raffigurante un campanile e case imbandierate con i colori del proprio Rione-Borgo-Comune. A fare gli onori di casa sabato sera è stato il Rettore Roberto Boero, affiancato da Direttivo e borghigiani. Brava e competente come sempre la conduttrice, nonché vicerettore di Viatosto, Ilaria Accornero. Presenti alla serata il Gruppo del Capitano del Palio e i Rettori storici Mauro Gandolfo, Bruno Gerbaldo e Lorenzo Rocco.

Massimo Elia

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport