Attualità
Asti

Aiutare i più poveri facendo la spesa

Gli astigiani che andranno a comprare in 20 punti vendita cittadini riceveranno una borsa da riempire con alcuni articoli a scelta da donare a persone in difficoltà

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25/06/2016 alle ore 04:50.
Porta la sporta Asti 2016 aiuto solidarietà poveri generi alimentari
Un momento di una passata edizione dell'iniziativa

E’ in programma domani (sabato), per tutta la giornata, l’iniziativa solidale “Porta la Sporta! E per l’orto fai la scorta”. E’, questa, una raccolta di derrate alimentari, prodotti di igiene personale e attrezzi o sementi da utilizzare nell’orto, promossa dal Comune. In sostanza, i cittadini che andranno a comprare in 20 punti vendita cittadini riceveranno una borsa da riempire con alcuni articoli a scelta da donare a persone in difficoltà.

 

I beneficiari dell’iniziativa

«Nei supermercati e nei negozi aderenti - spiega l’assessore comunale ai Servizi sociali, Piero Vercelli - si potrà donare parte dei propri acquisti alimentari a lunga conservazione, prodotti di igiene personale o legati all’infanzia. Il tutto secondo le indicazioni dei volontari, che poi stoccheranno i prodotti raccolti e li consegneranno rispettivamente alla mensa sociale comunale di corso Genova (struttura che nel 2015 ha distribuito 37.965 pasti caldi e 347.968 pasti al crudo tramite la consegna di borse alimentari) e al centro diurno di Santa Maria Nuova; al dormitorio comunale; e al Cav (Centro aiuto vita) di via Giobert. Per quanto riguarda, invece, gli attrezzi per l’orto, saranno donati a chi ha ricevuto recentemente in assegnazione i cosiddetti “orti sociali”, ovvero disoccupati e persone in difficoltà economica».

In occasione dell’ultima edizione dell’iniziativa, svoltasi lo scorso ottobre, sono stati raccolti 80 quintali di generi alimentari, 2 quintali di articoli di igiene personale e un buon numero di attrezzi da giardino, grazie alla generosità dei cittadini e al coinvolgimento di 110 volontari. Volontari che domani, per la prima volta, saranno coordinati dalla Protezione civile dei geometri, nata circa un anno fa, che conta 25 membri. A loro anche il compito di stoccare e consegnare il materiale raccolto.

Da ricordare che collaborano all’organizzazione dell’iniziativa anche il Centro servizi per il volontariato Asti e Alessandria e la Cna pensionati.

 

I negozi aderenti

Ecco l’elenco dei supermercati e punti vendita che hanno aderito a “Porta la sporta”: Simply (via Torchio 47, corso Alessandria 2, corso Alba angolo via Terracini 68, viale alla Vittoria 55), Bottega di Venturino (via San Marco 40), Carrefour Express (piazza Alfieri 26, piazza Statuto 1, via Baracca 2); Esselunga (corso Torino e corso Casale), Guasco V.A.M.A (via Gozzano 13), Market San Rocco (via Lessona 1), Nova Coop (via Monti 2), Pam (corso Torino 30), Cooperativa Rava e Fava (piazza Torino 14 e corso Alessandria 216), Brico Center (corso Casale 319), Self (corso Alessandria 246), Unes (corso XXV Aprile 212), Famila (viale Pilone 104).

 

Elisa Ferrando

 

Tags: Porta la sporta

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport