Cronaca
Villanova e San Damiano
tutti i comuni

Agguanta il 5 al Superenalotto
e si porta a casa 187 mila euro

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11/09/2015 alle ore 10:19.
agguanta-il-5-al-superenalottobre-si-porta-a-casa-187-mila-euro-56e6a6567feb72.jpg
Nicolina Lago con la figlia Chiara Santi e il barista Giuseppe Traversari
Una vincita da 187 mila euro non ti cambia la vita, come dicono in molti, ma di certo aiuta parecchio ed è questo l'importo vinto martedì scorso, 8 settembre, da qualche ignoto avventore del Bar Esso a Villanova d'Asti. Per l'esattezza sono 187.418 euro, vinti al Superenalotto con una schedina precompilata venduta direttamente alla cassa del locale, situato nell'area di servizio dell'ENI-Agip posta lungo l'ex strada statale 10, appena fuori paese, in direzione Asti. «E' stato l'unico 5 registrato in tutta Italia nel concorso di martedì - spiega la titolare Nicolina Lago - ed è anche la vincita più alta mai fatta registrare nel nostro locale, che pure ad inizio anno aveva già assegnato 24 mila euro con lo stesso gioco e che decisamente, in questo momento, sembra essere baciato dalla fortuna».

Dietro di lei, appesi al bancone, i fac-simile di altre vincite realizzate nel mese di agosto con il gratta e vinci e il Superenalotto (4 premi da 500 euro, uno da mille e una schedina da 1.631, tutti realizzati fra il 6 agosto e il 4 settembre) e a riprova che il locale porta bene, proprio mentre ci sta parlando, una biondina vince 500 euro con un altro gratta e vinci appena ricevuto dalla figlia della signora Nicolina, Chiara Santi, intenta a verificare la vincita con il barista Giuseppe Traversari. Sì, decisamente fortunato il locale, ma soprattutto gli avventori, visto che la signora Nicolina non ha percentuali sulle vincite, ma si rallegra ugualmente per la fortuna altrui: «Qui passano molti operai, camionisti e fattorini - ci racconta - spero proprio che la vincita sia servita a migliorare i bilanci famigliari di qualcuno di loro o magari ad aiutare qualche famiglia di cassaintegrati o pensionati al minimo di reddito. Il paese ha molte aziende, ma la crisi sta mettendo a dura prova molte famiglie».

Chi lo sa, forse l'ignoto vincitore si ricorderà di lei, forse no, di sicuro non potrà dimenticare di aver avuto un colpo di fortuna acquistando proprio qui un tagliando precompilato. Aumenta intanto il montepremi per il 6, che adesso sfiora i 15 milioni di euro, forse persin troppi per una persona sola. In Piemonte il colpo grosso con jackpot manca dal 2011, quando il 7 gennaio venne centrato un 6 da 13,5 milioni di euro a Castellazzo Bormida, in provincia di Alessandria e tanto per ricordare alcuni numeri delle giocate nella nostra regione, in casa Sisal lo scorso anno sono stati spesi 48 milioni di euro, distribuiti in giocate al SuperEnalotto e agli altri concorsi della concessionaria, mentre le vincite ridistribuite ai giocatori hanno superato i 25 milioni. La combinazione vincente, martedì, era composta da 41, 50,54,60,75,88 con numero jolly 62 e superstar il 26.

Franco Cravero

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport