Asti
Cronaca

Accoglienza profughi: il Prefetto firma il decreto

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01/04/2017 alle ore 09:50.
Accoglienza profughi: il Prefetto firma il decreto 3
Accoglienza profughi: il Prefetto firma il decreto (foto di repertorio)

Il Prefetto Paolo Formicola ha firmato il decreto di approvazione della graduatoria di aggiudicazione del servizio di accoglienza e assistenza dei cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale in provincia di Asti per l’anno 2017.

Il provvedimento di aggiudicazione fa seguito alla procedura di esame, da parte dell’apposita commissione giudicatrice, delle offerte delle ditte – Enti del privato sociale, Cooperative e Società – che hanno partecipato alla gara indetta il 16 dicembre 2016.

Allo scopo di consentire una distribuzione di cittadini stranieri richiedenti protezione internazionale più equilibrata e sostenibile tra le diverse realtà locali, la Prefettura si riserva di valutare, in sede di affidamento, l’applicazione della clausola di salvaguardia per i Comuni aderenti alla rete SPRAR, espressamente richiamata nel bando di gara.

Ai fini dell’affidamento verranno inoltre considerati i limiti di capienza delle strutture previsti nello stesso bando, vale a dire 50 posti nei Comuni con popolazione residente di 5.000 abitanti e oltre, 25 posti nei Comuni con popolazione residente inferiore a 5.000 abitanti e 15 posti nei Comuni con popolazione residente inferiore a 3.000 abitanti.

In base all’andamento della diffusione dell’accoglienza nei comuni della provincia, la Prefettura si riserva infine la facoltà di considerare detti limiti quali tetto massimo ammissibile di richiedenti asilo nei comuni con popolazione inferiore, rispettivamente, a 5.000 e a 3.000 abitanti.

Qualora, in applicazione dei suddetti criteri, non risulti possibile l’affidamento del servizio alle ditte aggiudicatarie presso tutte le strutture da esse proposte, la Prefettura valuterà l’opportunità di chiedere l’attivazione di idonee strutture alternative che rispettino gli stessi criteri e i limiti sopra citati, nell’intero territorio provinciale.

Tags: accoglienza,profughi,migranti,Prefettura di Asti,asti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport