Attualità
Villanova e San Damiano

A Villanova si mette in sicurezza via Zabert

Il progetto è finanziato per 140 mila euro dalla Regione Piemonte e per la restante parte dal comune di Villanova. L'impegno complessivo è di 280 mila euro

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04/07/2016 alle ore 04:50.
Villanova via Zabert pista ciclabile progetto 2016
Il progetto della pista ciclabile di strada Zabert

Sempre più vicina la realizzazione della pista ciclabile lungo strada Zabert e con essa la messa in sicurezza dell'intero tratto di strada che porta dalla rotonda sull'ex statale per Chieri, sino al centro del paese.

La Giunta ha infatti approvatogiovedì 30 giugno il progetto esecutivo presentato dalla ditta appaltatrice dei lavori, la Cauda Strade di Montà d'Alba, che potrà così avviare gli interventi già nelle prossime settimane. «C'eravamo dati come obiettivo la realizzazione di quest'opera entro il 2017- spiega il sindaco Giordano - e ormai sono certo che così sarà. Si tratta di un'opera attesa da oltre 20 anni e accolta con grande sollievo dai cittadini residenti lungo questa importante porta d'accesso al nostro concentrico. Il traffico lungo via Zabert è sempre più intenso e con esso aumentano anche i rischi per chi ha le case su questa via e per chi la percorre a piedi, o in bicicletta, per raggiungere le attività commerciali, la posta o le scuole. Questo intervento porterà maggior sicurezza per tutti, garantendo adeguati spazi per le biciclette e per i pedoni e rallentando in maniera efficace le automobili in transito.»

Finanziato per 140 mila euro dalla Regione Piemonte attraverso il bando del 4° e 5° Programma del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale, e per la restante parte dal comune di Villanova, l'intervento comporterà un impegno complessivo di spesa pari a 280 mila euro e vedrà la realizzazione di una pista ciclabile sul lato destro della strada, in entrata verso il paese, attraversamenti pedonali rialzati, un miglioramento del deflusso delle acque piovane lungo l'intero tratto e la predisposizione dell'illuminazione a led di tutta la via.

Il progetto iniziale dell'opera è stato realizzato dagli architetti Barbara e Roberto Navone dell'omonimo studio tecnico villanovese e interesserà anche via Tommaso Villa, dove saranno ampliati i camminamenti pedonali e posti attraversamenti più sicuri agli incroci tra via San Giovanni Bosco e via San Paolo e tra Strada Mezzaluna e l'ex statale 10. Con le economie di lavoro e quelle derivanti dal ribasso a base d'asta, dovrebbero essere realizzate le rotatorie sui principali incroci interessati dall'intervento e soprattutto quella vicina alle scuole medie.

Franco Cravero

Tags: Pista ciclabile

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport