Attualità
Villanova e San Damiano
tutti i comuni

A Villanova interventi di potatura
per il bene del verde pubblico

Stampa Home
Articolo pubblicato il 20/03/2016 alle ore 07:00.
a-villanova-interventi-di-potaturabrper-il-bene-del-verde-pubblico-56f41ed41e9b02.jpg
Un’immagine di Viale Torino, nel cuore di Villanova
Sono iniziate nei giorni scorsi le operazioni di potatura delle alberate e delle piante ad alto fusto presenti lungo i viali villanovesi e presso i parchi comunali. Appaltate alla ditta Ronco Giuseppe di Chieri con un ribasso del 15 per cento sulla base d’asta di 15.000 euro, più 1.300 euro per oneri di sicurezza non soggetti a ribasso, i lavori comprenderanno anche l’abbattimento e la ripiantumazione di alcune piante secolari. Fra queste quattro tigli presenti in Viale Torino (uno dei quali non sarà ripiantato causa la vicinanza con la fermata dell’autobus) e una quercia rossa presente nel Parco della Rimembranza.

«Non si tratta di interventi casuali - spiega il sindaco Christian Giordano - né tanto meno di abbattimenti fatti a cuor leggero. La mia amministrazione e io stesso siamo molto attenti al verde e alle problematiche ad esso collegate. Credo di averlo dimostrato anche nel recente passato, con l’adozione della “Carta di Villanova d’Asti per la progettazione e gestione delle alberate”, sottoscritta nel 2014 alla presenza di esperti agronomi e forestali; purtroppo però, in questo caso, studi commissionati appositamente per verificare lo stato di salute dei nostri alberi ad alto fusto ci hanno indicato come inevitabile questa strada al fine di evitare danni anche importanti a cose e persone. Dove possibile saranno subito effettuate le piantumazioni di nuovi alberi della stessa tipologia, proprio per preservare alle generazioni future il verde cittadino, ma è chiaro che non possiamo anteporre la sicurezza dei cittadini alla sopravvivenza di piante malate o pericolose.»

Da ricordare che proprio in viale Torino, nel 2010, un albero era caduto sulla strada nelle vicinanze del semaforo che porta alla statale e solo per un caso fortuito si evitò la tragedia; anche in quel caso si trattava di un albero appena recensito come “da monitorare”, in uno studio commissionato poche settimane prima dall’amministrazione ad una società specializzata. Tornando agli interventi di questi giorni, la ditta chierese procederà anche a potature di alleggerimento degli alberi presenti in viale San Giacomo, nei pressi del Cinema Comunale, del monumento dell’Avis, del giardino della Scuola Materna del concentrico, dell’area parco-giochi della Madonnina, nonché di quelli in piazza Bosio e presso il parco-giochi di Borgo Stazione e lungo la Circonvallazione di Borgata Savi.

Franco Cravero

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport