Eventi e Weekend
Asti

A spasso nel borgo medioevale
Due giorni tra "Arti e mercanti"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 21/09/2012 alle ore 07:20.
a-spasso-nel-borgo-medioevalebrdue-giorni-tra-quotarti-e-mercantiquot-56e2df902e1f82.jpg
Gli artigiani protagonisti della manifestazione
Un villaggio medioevale in cui passeggiare osservando gli antichi mestieri, ascoltando musica celtica, ammirando le tecniche pittoriche del tempo, e assaporando i cibi dell'epoca.
E' quello che aprirà domani (sabato) e domenica nei pressi della Torre Rossa, dove l'associazione di categoria Cna (Confederazione nazionale artigianato) anche quest'anno ha organizzato "Arti e mercanti", la rievocazione storica giunta alla 13esima edizione.

La manifestazione, che si avvale della collaborazione di Enti e aziende del territorio (Comune, Provincia, Regione, Camera di Commercio, CrAsti, Fondazione CrAsti, Unipol) si svolgerà nel tratto di corso Alfieri compreso tra piazza Santa Caterina e via Asinari. Questa parte di città sarà trasformata in un borgo medioevale - allestito in collaborazione con il borgo San Lazzaro - aperto sabato dalle 15 alle 24 (con inaugurazione alle 18) e domenica dalle 9 alle 20.

I visitatori potranno così ammirare gli artigiani impegnati a rappresentare gli antichi mestieri (compresa la lavorazione del rame, novità di quest'anno) e artisti quali giullari, mangiafuoco e falconieri, mentre i musicisti della "Barbarian Band" si esibiranno con i loro brani di musica celtica. Per i bambini, poi, saranno presenti gli asinelli messi a disposizione da "Asintrekking". Sarà quindi allestito un laboratorio sartoriale medioevale a cura degli studenti dell'istituto professionale "Castigliano".

Ricca la proposta dal punto di vista culturale (vedi articolo correlato al presente), mentre in ambito enogastronomico torneranno le Taverne del Barbera in piazza Cairoli, a cura della Camera di Commercio. Inoltre sabato, alle 20.30, si terrà la Cena dell'artigiano a cura della Scuola alberghiera Colline Astigiane, che si terrà nella sede dell’istituto in via Asinari 5. Il menu prevede: panissa e frittatina alle erbe; timballo di formaggi con salsa ai funghi; zuppa di fagioli con lasagnette e bruschetta al pepe; stufato di cinghiale con tortino di cipolle; biancomangiare alle mandorle, vini e acqua. Il tutto al costo di 27 euro. Chi fosse interessato a partecipare deve prenotare presso la Cna, tel. 0141/596000.

Anche in questa edizione la manifestazione assumerà anche un risvolto "solidale".
Nel borgo sarà infatti presente uno stand dell'assessorato comunale ai Servizi sociali, che offrirà cibo e bevande tipiche utilizzando gli ortaggi coltivati dalle persone seguite dall'Assessorato. Inoltre anche quest'anno l'Aisla (Associazione sclerosi laterale amiotrofica), insieme alla ditta "Loa" (Laboratorio ortopedico astigiano), sarà a disposizione dei disabili che vorranno visitare il borgo. «Tutti gli interessati potranno lasciare l'auto nel parcheggio interno della casa madre degli Oblati di San Giuseppe», spiega Vincenzo Soverino, presidente Aisla. «Da lì - continua - saranno accompagnati alla festa da volontari dell'associazione, Ranger, Alpini, Scout e membri del gruppo giovani di Vaglierano».

«Arti e Mercanti - hanno dichiarato il direttore Giorgio Dabbene e il presidente Pulvino - è cresciuta negli anni da festa della Cna a festa della città. Quest'anno ci proponiamo di riconfermare il sucesso dell'anno scorso proponendo il meglio del nostro mondo dell'artigianato. Da segnalare, infine, che quest'anno l'evento sarà impreziosito dalla presenza del prof. Giorgio Calabrese, cui verrà conferito il titolo di "Alfiere di Arti e Mercanti 2012" per l'impegno profuso nel promuovere il nostro territorio e i suoi prodotti».

Elisa Ferrando

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport