Cronaca
Costigliole e Valtiglione
tutti i comuni

A Isola d’Asti nasce
un centro per la criminologia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06/11/2015 alle ore 07:00.
a-isola-dasti-nascebrun-centro-per-la-criminologia-56e6bd3b9d6f92.jpg
Il sindaco Fabrizio Pace
Nasce ad Isola il Centro di Scienze Forensi e Criminologiche “Forensic Lab” ed inaugura le sue attività nel pomeriggio di oggi, venerdì, al Centro congressi di proprietà del Comune. Come taglio del nastro una conferenza inaugurale, a partire dalle 13,30, sotto la direzione del criminologo Fabrizio Pace e della nota antropologa e odontologa forense Chantal Milani, in cui verranno presente le tre attività principali del Centro: ricerca scientifica, formazione nel settore della Criminologia e delle Scienze Forensi e supporto all’autorità giudiziaria.

La conferenza include la visita all’esposizione antropologica allestita in collaborazione con Mummy Project, che offrirà spunti di rilievo, come la ricostruzione in scala reale di una tomba egizia del Nuovo Regno e alcuni progetti di ricerca, fra cui gli studi sulle mummie ad opera del Mummy Project diretto da Sabina Malgora e sui resti scheletrici con ricostruzione del volto dell’umanista Angelo Poliziano, a cura del Convab in collaborazione con Chantal Milani e l’artista forense della polizia scientifica Valter Capussotto. I due giorni successivi proporranno invece il primo corso di Criminologia e Scienze Forensi. «L’evento oltre ad avere una valenza nazionale, ha anche un positivo impatto sul territorio di Isola. Nei tre giorni di manifestazione, infatti, porterà sul territorio comunale persone che, in buona parte, usufruiranno delle strutture locali ed il servizio catering, come i prodotti alimentari, provengono da attività del paese», si legge nel documento di presentazione dell’iniziativa, che evidenzia anche l’intenzione dell’amministrazione comunale, guidata dallo stesso Fabrizio Pace, di rivitalizzare il territorio e rendere operativo il Centro Congressi.

Al riguardo è però critico il consigliere Giorgio Gianotti, capogruppo di minoranza. In questi giorni diversi manifesti dal sapore anche goliardico sono comparsi in paese: «La Giunta ha concesso il patrocinio all’associazione “Squadra anticrimine” di cui fa parte lo stesso sindaco, relatore ed organizzatore dell’evento, ed è stata sostenuta una spesa per la sistemazione del Centro – dice Gianotti – Ritengo che sia poco appropriato questo coinvolgimento in prima persona del sindaco». «Nessun conflitto d’interesse, ho voluto questo convegno in quanto il nostro è un territorio da promuovere, avrei potuto realizzarlo altrove, ho invece scelto di rimanere in paese e far lavorare le attività locali – sottolinea Pace – Inoltre, sistemare le strutture di proprietà comunale era già nel nostro programma elettorale».

Marta Martiner Testa

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport