Attualità
Canelli e sud
tutti i comuni

A Canelli un semaforo
per annunciare le calamità

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/06/2015 alle ore 07:00.
a-canelli-un-semaforobrper-annunciare-le-calamita-56e6a09492fed2.jpg
Amministratori davanti alla colonnina del semaforo
La routine canellese del giorno di mercato è stata bruscamente interrotta, martedì mattina, dall’insistente suono di una sirena che se non ha allarmato i presenti quanto meno li ha incuriositi. Nessuna criticità all’orizzonte, solo l’inaugurazione del nuovo sistema SAL (Sistema di Allerta Luminoso) una colonnina informativa munita di semafori che indicano il livello di allerta in caso di eventi straordinari. Ad accendere la sirena, e ad inaugurare ufficialmente la nuova installazione collocata accanto al semaforo tra piazza Cavour e piazza Repubblica, ci ha pensato Marco Tardito della SGT Serigrafia di Canelli, il quale ha elaborato il progetto. L’idea di dotare la città di  un’apparecchiatura all’avanguardia è stata però di Diego Zoppini, Comandante della Polizia Municipale.

«La parte principale del sistema di allerta è riservato alla Protezione Civile locale, che a seconda del codice di allerta trasmette tramite un programma on-line le comunicazioni del caso accendendo il semaforo giallo, arancione o rosso e avvisando con messaggi preformati la popolazione se, per esempio, se c’è allerta meteo» spiega Tarditi.
Normalmente sarà acceso un semaforo verde. In caso di criticità ordinaria si illuminerà la spia gialla. Arancione per la criticità moderata e rosso per quella elevata. Un secondo schermo è invece dedicato al Comune che trasmette informazioni o comunicazioni pubblicitarie. In entrambi i casi gli operatori istituzionali sono muniti di password e appositi ID di accesso per elaborare le informazioni direttamente dal proprio pc. «Questo è un sistema all’avanguardia -  spiega il sindaco Marco Gabusi – che permette agli amministratori di avvisare in tempo reale tutti i cittadini di un eventuale pericolo. Negli ultimi venti anni Canelli ha investito molto in sicurezza, come gli avvisi trasmessi tramite comunicazione telefonica o sms. Con questa colonna contiamo di raggiungere quella fetta di popolazione che non è dotata di telefono o smartphone».

In cantiere l’idea di realizzare un apposito link sul sito del Comune di Canelli che permetta di seguire l’evoluzione dei messaggi di allerta del sistema SAL in caso di emergenza in qualsiasi momento, tramite il proprio computer o smartphone. All’inaugurazione era presente anche Flavio Pesce, sindaco di Nizza Monferrato il quale ha preso nota delle peculiarità del sistema SAL. «Verificheremo i risultati che questo nuovo sistema conseguirà. Se saranno soddisfacenti valuteremo se proporre un sistema di allerta luminoso anche a Nizza» ha commentato il primo cittadino nicese.

Lucia Pignari

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport