Occhio Magico
Asti

Tutti di corsa con i primi freddi
e le polemiche di chi non c’era

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16/12/2014 alle ore 09:38.
Tutti di corsa con i primi freddi <br/>e le polemiche di chi non c’era
Arriva il freddo e tutti sembrano voler andare di corsa: corsa di Natale domenica scorsa, Christmas Running benefico domenica prossima (chissà perchè usare l’inglese per intitolare una corsa natalizia), poi magari arriverà anche quella del Panettone. Intanto Jido Ed Derraz è primo degli italiani, anche se ventottesimo, nella sua categoria agli europei di cross e anche lui è uno che, quando può, corre piuttosto bene. Insomma la regola pare essere quella di andare tutti velocemente da qualche parte. E’ corsa via Oriana Arduino dalla panchina dell’Hasta Volley che però ha poi vinto contro Milano e corrono via anche le immancabili feste di fine anno (tamburello domenica, Panathlon, Veterani, Coni e Azzurri d’Italia in settimana, karate e kick boxing domenica prossima, Omega basket martedì 22) anche se talvolta non c’è proprio niente da festeggiare e sarebbe magari meglio sedersi un attimo a riflettere su dove abbiamo sbagliato e dove no.

Questo ci porta all’ennesima polemica sulla piscina coperta che, tra l’altro, pare possa riaprire nella prima metà di gennaio smentendo tutte quelle cassandre di parte che hanno soffiato sul fuoco negli ultimi mesi. A rischio di ripetermi, mi chiedo dove fossero tutti quando l’impianto stava andando letteralmente a pezzi ma alla guida della baracca c’era il solito gruppetto di amici degli amici. Lasciando che le cose, in questo caso gli impianti, si deteriorino nel tempo senza mai far nulla per mantenerli come si deve, si arriva al punto di non ritorno: o si chiude per un po’ di tempo per dare un’aggiustatina alle cose o si chiude e basta. A sentire tutti i pianti recenti pare che questa seconda ipotesi fosse quella che piaceva di più a qualcuno.

E oggi siamo daccapo con la futura gestione e mai una volta che a qualcuno venga in mente di far combaciare i propri interessi con quelli di tutti. Torniamo al gioco giocato, dove finalmente l’Asti calcio riesce a vincere una partita sul proprio terreno, il San Domenico va a caccia di record e l’Asti a 5 riesce quasi miracolosamente a pareggiare sul campo dei campioni d’Italia. Dunque può capitare di trovare gente che poco si lamenta e cerca di fare, quando può, qualcosa di buono. Così è per l’Asti Blu, campione d’Italia invernale di apnea per la terza volta, per i giovani nuotatori di Junior Pentathlon e Asti Nuoto (con le punte Borra e Bat) alla Swim-To; così non è stato per l’Omega basket che, con un roster ridotto al lumicino, ha rischiato di vincere sul campo del “5 pari” (sic!) capolista. Con i tempi che corrono, può andar bene anche così.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport