Sport
Asti

Travaini il “crack” gialloverde
Modini alla corte di Robiglio

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03/01/2016 alle ore 10:30.
travaini-il-crack-gialloverdebrmodini-alla-corte-di-robiglio-56e6c154df80f2.jpg
I giocatori del San Domenico esultano dopo un gol (foto Ago)
Sta nascendo un San Domenico ambizioso e ricco di talento. Dopo gli addii di Merlano, Vuerich, Bissacco, Bagnasco e Dispenza, il sodalizio presieduto da Bruno Scavino ha accolto diversi elementi di provata qualità. Sono arrivati alla corte di mister Stefano Raimondi il centrocampista mancino Francesco Trabace, 200 presenze in D, l’attaccante nigeriano Ibrahim Ganiyu, classe 1994 lo scorso anno in Eccellenza sarda al Calangianus, punta rapida e generosa, e il trequartista-regista brasiliano Rafael Sciani. L’arrivo del verdeoro è uno di quei colpi in grado di modificare gli equilibri del campionato: nato nel 1987, Sciani ha già giocato in Italia a Foligno e Padova, sempre in Lega Pro, prima di fare ritorno in patria. Per completare un puzzle ambizioso la squadra gialloverde, che cerca di aggancioare il treno playoff, deve ancora mettere nero su bianco con uno stopper. Il ruolo di nuovo partner di Bassaoulè e Rea dovrebbe venire ricoperto da Sam Kamana Ogobong, detto “Maciste” per le sue grandi qualità fisiche. Il calciatore, classe 1993 ex Inveruno, che vanta anche due presenze in serie B con lo Juve Stabia, si è allenato in questi giorni con la squadra e potrebbe venire inserito in organico. Il colpo da novanta è l’aggancio alla punta Enrico Travaini, classe 1988, a inizio campionato nel Baveno, lo scorso anno all’Orizzonti United. Il bomber è una garanzia sotto porta, sempre in doppia cifra in Eccellenza. Il suo acquisto è un grande colpo del ds Diego Priamo: il giocatore si è allenato già con la squadra lunedì. In arrivo potrebbe esserci anche la mezzala 1996 Marco De Marco, ex Crotone.

In Promozione, il Canelli accoglie ufficialmente in rosa l’under del 1996 Francesco Vuerich, ex Asti e San Domenico, e il trequartista-seconda punta Modini, classe 1994 ex Albese. Se il Colline Alfieri primo della classe aveva già concluso la campagna trasferimenti con l’arrivo di Giovanni Kean Dossè in attacco, l’Asti di Enrico Pasquali ha completato le proprie operazioni di mercato ufficializzando gli arrivi di Andrea Fascio, centrocampista classe 86, e dell’ariete Francesco Rolfo, attaccante classe 92 ex CBS con un passato da difensore, autore di reti in doppia cifra l’anno passato, mentre è pressochè definita l’operazione che porterà in via Ugo Foscolo Carmine Esposito, classe 1993 ex compagno di Carfora alla Juve, eclettico difensore.
Fabio Fossati, ex Asti, è il nuovo allenatore del Vado in serie D.

Davide Chicarella

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport