Attualità
Villanova e San Damiano

Smaltimento rifiuti, da novembre nuove regole

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17/08/2016 alle ore 05:45.
Smaltimento rifiuti, da novembre nuove regole 3
Smaltimento rifiuti, da novembre nuove regole a Villanova d'Asti

Un mese di incontri con la popolazione per spiegare la nuova raccolta differenziata dei rifiuti, un mese di distribuzione dei nuovi sacchetti trasparenti per l'indifferenziato, obbligatori dal prossimo 8 novembre, ma in via sperimentale già attivi, a fianco della raccolta tradizionale, a partire dal 6 settembre prossimo.

L'Amministrazione Comunale punta ad un miglioramento netto dei risultati sin qui ottenuti dalla raccolta differenziata: «E' un obbligo per tutti i cittadini - spiega il sindaco Christian Giordano - Se vogliamo contenere i costi e di conseguenza le tariffe applicate ai cittadini bisogna fare uno sforzo ulteriore. I margini per migliorare ci sono, lo dicono i dati elaborati dal CBRA. Villanova è partita bene: la raccolta differenziata con il nuovo sistema è stata introdotta nel 2010 e già nel 2011 avevamo un 68,78 per cento di raccolta differenziata sul totale del rifiuto smaltito. Nel 2013 però siamo scesi al 63,85 e attualmente siamo intorno al 64,26 per cento".

"Tanto per fare un esempio concreto: Villanova ha una media pro capite di rifiuti indifferenziati pari a 109 kg. l'anno, mentre Valfenera ne conferisce solo 61 e un paese come Costigliole, che per grandezza è molto simile al nostro, arriva comunque a 77 kg. pro capite. Una differenza troppo grande e che indica che si può far sicuramente meglio. In questi anni, nonostante il peggioramento dei dati, siamo riusciti a mantenere la tassa rifiuti sotto controllo e addirittura ad abbassarla di circa un 6-7 per cento di media, ma solo perché sono state fatte operazioni di recupero su evasori e ridistribuiti i carichi fra le utenze, con aggravio per quelle commerciali e in particolare per gli ambulanti, che si sono visti triplicare la tassa applicata, perché in precedenza non adeguata al rifiuto prodotto. Ora, entrando anche in vigore un nuovo appalto di raccolta, probabilmente più costoso del precedente, è necessario lavorare tutti per migliorare quello che smaltiamo, altrimenti finiremo per pagare di più.»

Chi non ha potuto ritirare i sacchetti durante gli incontri pubblici potrà farlo, per tutto agosto, direttamente presso gli uffici comunali, il giovedì, dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18.

Tags: rifiuti,villanova d`asti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport