Eventi e Weekend
Moncalvo e nord

Ruché, tre giorni di festa che iniziano a tavola

La rassegna si terrà alla tenuta “La Mercantile” di Castagnole Monferrato. Grande spazio verrà riservato anche alla gastronomia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06/05/2016 alle ore 12:33.
Le vigne del Ruchè
Le vigne del Ruchè

Nona edizione dell'appuntamento promosso da GoWine con Comune e l'associazione che raccoglie i produttori, alla sua prima uscita essendo nata a fine 2015. Piatti tipici, degustazioni guidate e musica sono gli ingredienti della manifestazione che avrà sede alla Tenuta La Mercantile di Castagnole Monferrato. Fa eccezione l'anteprima di stasera, venerdì alle 20.30, con la cena di gala organizzata presso la Tenuta Montemagno a Montemagno con i piatti dello chef stellato Walter Ferretto del ristorante il "Cascinalenuovo" di Isola abbinati ad una degustazione libera dei Ruché delle cantine aderenti alla rassegna (prenotazione obbligatoria allo 0173 364631).

Sabato ci si sposterà nell'elegante cornice de "La Mercantile" con primo momento, alle 16.30, il convegno "Le associazioni fondiarie... per contrastare il frazionamento e l'abbandono dei fondi" che vedrà gli interventi del sindaco Enzo Baraldi ma anche di Luca Ferraris, presidente dell'associazione Produttori Ruché, Massimo Corrado patron di GoWine, Andrea Cavallero, già docente di discipline agronomiche all'Università di Torino. Parola anche a Francesco Pastorelli, dirigente Cipra Italia e presidente Asfo di Carnino, Matilde Case, sindaco di Lauriano Po, e Giorgio Ferrero, assessore regionale all'Agricoltura. Al termine, dalle 19 e fino alle 24, il via al banco d'assaggi scegliendo tra la quarantina di etichette presentate dalle diciannove aziende vinicole aderenti (12 euro con otto buoni, 8 euro per i soci di GoWine). Le cantine aderenti sono: Amelio Livio, Bersano, Borgognone Francesco, Bosco Tommaso, Cantine Sant'Agata, Cantina sociale di Castagnole Monferrato, Capuzzo Renato, Cascina Terra Felice, Crivelli Marco, Luca Ferraris, Garrone Evasio & Figlio, Gatto Pierfrancesco, Goggiano, La Mondianese, Poggio Ridente, Tenuta dei re, Tenuta La Fiammenga, Tenuta Montemagno.

Ma spazio anche alla gastronomia con la possibilità di scegliere tra alcuni piatti proposti nella stessa area della tenuta. Menu con finanziera all'astigiana e porcini all'agro e riso Carnaroli "al verde", ragù di salsiccia al Ruché proposti dallo chef Ferrerro del "Cascinalenuovo", capocollo affumicato al pepe rosa con primavera di verdura proposti da Adriano De Maria e Roberto Palladino (campioni italiani barbecue), la Pro loco di Castagnole punterà su agnolotti al sugo d'arrosto mentre l'azienda agricola Valvi e Cascina Azii proporrà gelatine al Ruché su robiola di Monale, gelatine di fiori di acacia su caprino fresco e miele di melata su toma di mucca semi-stagionata. Infine zabaglione di Ruché con finocchinmi di Refrancore firmati dalla pasticceria Grossetti. Ad accompagnare la serata intrattenimento musicale e giochi per bambini.

Domenica si inizia, alle 10.30, con l'incontro "Vino e storytelling" con interventi di Attilio Scienza, professore all'Università di Milano, i giornalisti Giacomo Fasola e Francesco Moscatelli, Ferraris e Corrado con moderatore Franco Binello de "La Stampa". Alle 11 passeggiata sulla strada del Ruché. Parallelamente, dalle 10.30 alle 18.30, sarà operativo il banco degustazione. Alle 12, con replica alle 15.30, wine testing riservato ad operatori ed enoappassionati (gratuito, su prenotazione). Alle 12.30 apertura dei punti gastronomici per il pranzo e nel pomeriggio, alle 15, conclusione con l'esibizione di caccia con i rapaci (aquile, astori, gufi reali e falchi) allestita presso il campo sportivo.

Maurizio Sala

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport