Eventi e Weekend
Asti

Ramusino e Dietrich, cantautrici raffinate

Note femminili e non solo nel fine settimana del Diavolo Rosso. Dopo Alessia Ramusino e Sarah Dietrich sono attesi per domenica gli Archimedi

Stampa Home
Articolo pubblicato il 08/04/2016 alle ore 06:20.
Sarah Dietrich
Sarah Dietrich

Si apre con le note caleidoscopiche di Alessia Ramusino, questa sera (venerdì ore 21), il fine settimana in musica del Diavolo Rosso. Un po’ ligure, un po’ british, dal cuore nomade e dall’aspetto mediterraneo, la Ramusino è un’artista dallo stile compositivo sobrio, raffinato e soprattutto molto peculiare grazie a una voce capace di far breccia nell’animo attraverso sottili rimandi al pop d’autore e alla world music sullo sfondo di riferimenti jazz qua e là accennati.

Al femminile anche la serata di domani, sabato, quando sul palco salirà la cantautrice romana Sarah Dietrich. Volto non nuovo alle scene musicali, è stata voce del gruppo folk romano Ardecore (Premio Tenco 2009). Il suo percorso artistico, piuttosto articolato, racconta anche di un incontro nel 2011 con David Tibet, leader dello storico gruppo neofolk inglese Current 93 per i quali la Dietrich apre come ospite diversi concerti fra Inghilterra e Italia. Interrotta la collaborazione con gli Ardecore nel 2014 nasce il suo nuovo percorso solista con la produzione artistica di Davide Combusti (in arte The Niro) e Michele Braga. E’ da qui che prendono vita i suoi primi brani autografi che faranno parte a breve del primo Ep ufficiale e dell’esibizione di domani. Il concerto del Diavolo Rosso, parte del suo tour nazionale, sarà quindi totalmente acustico, minimale, solo voce e chitarra, con l’intenzione di far arrivare al pubblico l’essenza delle sue canzoni. Sul palco insieme a lei lo stesso The Niro, altro grande talento del cantautorato italiano.

Chiuderanno poi il programma del fine settimana nel locale di piazza San Martino, domenica, gli Archimedi, ensemble capace di muoversi tra brani provenienti dai più diversi generi musicali, dalla classica al pop, dal jazz alla musica antica. Un viaggio atipico per scoprire che il bluegrass è più serio di Mozart o che i Beatles sono più teatrali di Monteverdi, che a sua volta è più swing di Duke Ellington. Info www.diavolorosso.it o 339/5641302.

l.g.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport