Sport
Asti

Primo successo per i Galletti
con Mercurio Presidente

Stampa Home
Articolo pubblicato il 02/02/2016 alle ore 11:00.
primo-successo-per-i-gallettibrcon-mercurio-presidente-56e6c30bb6a472.jpg
Marco Perrone (a sinistra)
Il nuovo corso dell'Asti Calcio inizia con una vittoria. Come da noi anticipato sul numero di venerdì, la società ha ufficializzato sabato la nomina a presidente di Ivan Mercurio, mentre Giovanni Catarisano ha rilevato il 70% delle quote del club. Seconda vittoria consecutiva per i Pasquali-boys, che hanno superato in casa (2-1) il Barcanova Salus. Ora i galletti sono a tre lunghezze dal gruppo di testa, ma con una partita in meno.
Sceso in campo senza gli squalificati Vaqari ed Elettrico, l'undici biancorosso è passato in vantaggio al 28' del primo tempo con un gol di Perrone, ben servito da Andreotti nella circostanza. Il raddoppio astigiano è giunto invece al 5' della ripresa ancora con Perrone, autore di un bel tiro al volo su cross di El Harti dalla sinistra.
Allenati da Roberto Pallitto, ex difensore dell'Asti, i torinesi hanno accorciato le distanze al 68' per merito di Filoni, e in chiusura di gara sono andati vicinissimi al gol con il centravanti Di Vanno, ma il suo colpo di testa è finito sul fondo alla sinistra del portiere Franza. Asti alla ricerca del 3-1 e Barcasalus a quella del 2-2: il punteggio, però, è rimasto immutato nonostante i sei minuti di recupero.
Il presidente del Coni regionale, Gianfranco Porqueddu, ha invitato Lavinia Saracco, delegato provinciale, a formulare l'augurio di buon lavoro al nuovo staff dirigenziale dell'Asti Calcio. E a gara conclusa il nuovo presidente biancorosso, Ivan Mercurio, ha espresso così la propria gioia: «Grande vittoria ottenuta contro una squadra piuttosto rognosa. I ragazzi hanno dimostrato che possono dire la loro in questo torneo».

Spogliatoi
Enrico Pasquali, tecnico dell'Asti: «Sono più che contento per la nuova dirigenza, e oggi l'abbiamo gratificata con una buona prestazione offerta contro una squadra ostica come il Barcasalus. Ora dobbiamo continuare su questa strada».
Luca Paolini, allenatore in seconda: «Buona prova di tutto il collettivo. Siamo sulla strada giusta per toglierci delle grandi soddisfazioni. Sono contento perché abbiamo dato il benvenuto alla nuova dirigenza con una vittoria importantissima».
Marc Lewandowski, centrocampista: «Era importante ottenere i tre punti, e oggi, a vincere, è stato il gruppo».
Gianluca Carfora, difensore centrale: «Un successo importante, questo, per la classifica, oltre che per il morale. Stiamo diventando una squadra vera».
Carmine Esposito, difensore centrale: «Ero già affiatato con Carfora alla Juventus, dove ho fatto la trafila dai Giovanissimi nazionali alla Primavera. A questo punto il campionato è molto aperto e noi abbiamo una gara in meno. Senza la sconfitta contro l'ultima in classifica, ora saremmo primi».

ASTI 2
BARCASALUS 1
MARCATORI: pt 28' e st 5' Perrone (A); st 23' Filoni (B).
ASTI (4-3-3): Franza; Bertelli, Carfora, Esposito, Ghione (st 31' Saviano); Lorenzo Rossi (st 42' Sulaj), Lewandowski, El Harti; Fascio, Andreotti (st 29' Reka), Perrone. ALL.: Enrico Pasquali.
BARCANOVA SALUS (4-4-2): Rosso; Fiore, Doria, Filoni, Zaccarelli; Lobaido, El Quir, Basiglio (st 15' Raschio), Armocida (st 15' Franzoso); Le Pera, Di Vanno. ALL.: Roberto Pallitto.
ARBITRO: Oraldi di Bra.
NOTE: sole, terreno in discrete condizioni. Ammoniti Andreotti (A), Basiglio e Di Vanno (B)

Gianni Truffa

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport