Salute e Green
Asti

Ma forse sarebbe il caso di smettere di fumare

Stampa Home
Articolo pubblicato il 31/01/2013 alle ore 07:00.
Ma forse sarebbe il caso di smettere di fumare
Chissà se il fenomeno delle “sigarette a vapore” avrà vita lunga o, al contrario, costituirà una moda passeggera. Soltanto il tempo potrà dissipare questo dubbio. Per il momento il dato di cronaca indiscutibile è che i negozi dedicati alla fumata elettronica spuntano come funghi e l’offerta si va sempre più caratterizzando, soprattutto a livello quantitativo. Esistono in commercio infatti non solo sigarette di ogni tipo e modello ma anche sigari e pipe “a vapore” e tantissimi sono i liquidi da aggiungere al serbatoio della ricarica dell’e-cig per aromatizzare la fumata con i gusti più disparati. Nel liquido è contenuta anche la nicotina, in soluzione variabile, ed è proprio sulla presenza di questa sostanza nociva che si concentrano le critiche più aspre da parte di detrattori e salutisti.

E’ notorio che la nicotina dia dipendenza ma è altrettanto vero che i liquidi per sigaretta elettronica sono vaporizzati, non combusti, e ciò significa che molte delle sostanze carcinogene associate al fumo della sigaretta non sono presenti durante l’utilizzo di questo tipo di prodotto. Altro elemento di preoccupazione è il pericolo che i giovanissimi, spinti dalla dilagante moda, provino le e-cigs e possano poi passare alle sigarette tradizionali cadendo così nel vizio del tabacco.

Tuttavia, a tal proposito, è bene ricordare che la legge vieta tassativamente la vendita delle “sigarette a vapore” ai minori di anni 16. Alcuni personaggi famosi come il cantante Vasco Rossi e l’allenatore del Napoli Walter Mazzarri si sono recentemente lasciati immortalare mentre aspirano boccate di vapore diventando così involontari testimonial di questo tipo di prodotto con il rischio però di rappresentare per i più giovani un modello negativo ma affascinante da emulare. Forse sarebbe il caso di smettere di fumare, sia le tradizionali che le elettroniche. Ne guadagneremmo oggettivamente tutti in termini di salute.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport