Occhio Magico
Asti

L'enigma della Dakar ed un paio di cose
che fanno ben sperare per il 2016

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/01/2016 alle ore 09:00.
l39enigma-della-dakar-ed-un-paio-di-cosebrche-fanno-ben-sperare-per-il-2016-56e6c1e86d8e62.jpg
Francesca Massobrio
Per cominciare davvero bene l'anno vorrei trovare qualcuno che mi spiegasse che significato abbia, ai tempi nostri, correre quella che un po' grottescamente viene definita la "Dakar". Una gara ormai senza alcun senso e di cui, se ho ben capito, frega poco o nulla a nessuno. Qualcuno ci avrà mica la sua convenienza? Sicuramente meglio occuparsi di alcune cose che sembrano offrire buon viatico all'anno che è appena cominciato. Per esempio il fatto che la New Asti Skating abbia appena presentato un corso di pattinaggio per bambini autistici che, al di fuori di ogni inopportuno pietismo, costituisce un bel passo avanti verso la conquista di una consapevolezza etica di cui molte discipline avrebbero bisogno.

Altro fatto che mi sembra notevole è che a San Damiano sia nata una società di atletica che, non a caso credo, si è data per nome "Hammer team". Ora poichè "hammer" in inglese significa martello e di San Damiano è la forte martellista Francesca Massobrio, non è poi così strano pensare che a contribuire alla nascita della nuova società sia stata proprio la brava Francesca. Decisamente meno consueto che sia un'atleta ancora in piena attività a preoccuparsi di fornire ai giovani del proprio paese un'opportunità per praticare una disciplina che, per quanto nobile, non gode attualmente di grandissima "audience" e dunque ancora più lodevole pare la nuova avventura di Francesca e compagni. Che la dea fortuna li assista.

Senza bisogno di particolari aiuti divini è stato il positivo avvio di 2016 degli Orange del calcio a 5 che continuano a fare punti sia pure non senza qualche fatica, così come sono ripartiti con il piede giusto gli Omega del basket che, anche se con qualche brivido di troppo, hanno superato i primi in classifica al Palagerbi. Qualificazione al turno successivo confermata per le ragazze dell'Hockey Moncalvo, mentre Emiliana Bezzo ha confermato la sua crescita tecnica ed agonistica nella Coppa d'Inverno under 14 e 15 di tennis.

Il Colline Alfieri conquista la semifinale regionale della Coppa Italia di calcio della Promozione, mentre il San Domenico non ha ancora messo a frutto i rinforzi del mercato di riparazione. Infine da segnalare la malinconica situazione dell'Hasta volley che, pur perdendo, si è difesa con coraggio contro una delle prime del girone e l'aria di smobilitazione che da tempo la tormenta. Malinconia anche per la prematura scomparsa di Roberto Feliciani, membro di quello straordinario gruppo di appassionati che a Viarigi ha tenuto accesa la fiaccola di un tamburello giusto, buono e pulito. Adieu.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport