Salute e Green
Asti

Le differenze uomo/donna sulle terapie
Se ne parla con medici e farmacisti

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06/10/2015 alle ore 07:00.
le-differenze-uomodonna-sulle-terapiebrse-ne-parla-con-medici-e-farmacisti-56e6a8313a33f2.jpg
L'ingresso del polo universitario astigiano
Oggi (martedì), alle 15 nell’aula magna dell’Università (ex caserma Colli di Felizzano in corso Alfieri), si terrà la seconda puntata del ciclo di conferenze dedicate al tema “Vivere bene la terza età”. Promossa dalla categoria pensionati della Camera del Lavoro, la Spi Cgil, insieme al Comune, all’Asl e al Polo universitario astigiano, tratterà il tema della Medicina di genere. Ovvero, si parlerà delle differenze tra uomo e donna a livello di patologie, di sintomi e terapie, con particolare riferimento alla medicina per gli anziani.

«Un tema ancora poco conosciuto dal grande pubblico – commentano gli organizzatori – ma di estremo interesse per la salute e la qualità della vita. Basti fare qualche esempio: un terzo degli uomini muore per infarto, mentre per le donne l’incidenza si abbassa al 50%, e i sintomi sono diversi. I tumori uccidono un quarto delle donne ma solo un terzo degli uomini. E, in generale, molte patologie, quali allergie, diabete, ipertensione, artrosi, osteoporosi e depressione, incidono diversamente sulla popolazione maschile o femminile».

Il tema sarà trattato da alcuni esperti dell’Asl: Michela Gabri Colombo, direttrice del reparto di Farmacia ospedaliera dell’ospedale, che parlerà di “Farmaci e genere”; Mauro Valle, medico del reparto di Malattie infettive, che interverrà sul tema “La medicina di genere: vecchie e nuove tipologie”; Marcello Francesconi, direttore del reparto di Cure domiciliari e residenzialità, che focalizzerà l’attenzione su “La medicina di genere nella terza età”. La partecipazione all’incontro è gratuita.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport