Eventi e Weekend
Costigliole e Valtiglione

La scienza: uno spettacolo di animali e stelle

Stampa Home
Articolo pubblicato il 30/09/2016 alle ore 08:32.
La scienza: uno spettacolo di animali e stelle 3
La scienza: uno spettacolo di animali e stelle

Avvicinare il grande pubblico al mondo della ricerca e in particolare alla figura del ricercatore, dimostrando che “il ricercatore è una persona normale che fa cose eccezionali”. L’obiettivo della Notte europea dei ricercatori è quantomai meritorio, in un epoca dove persino la logica e le dimostrazioni del metodo scientifico vengono messe in dubbio. L’iniziativa della Commissione Europea ad Asti prevede appuntamenti durante tutta la giornata di oggi, per concludersi nella notte vera e propria a Villa Paolina. Si inizia questa mattina con i laboratori al Polo Universitario, fino alle 12.30; poi in Sala Pastrone, dove alle 10.30 andrà in scena lo spettacolo teatrale “Fate scienza” dedicato alle scuole medie e superiori.

Dalle 16 alle 18 “Scienza in piazza” al Museo Paleontologico: un pomeriggio tra attività ed esperimenti gestiti dai ragazzi delle scuole elementari e medie, test di equilibrio ed esercizi con i ricercatori di Scienze Motorie di Asti. Un brindisi alla scienza alla pizzeria Francese, dove alle 18.30 è in programma l’apericena a base di onde gravitazionali con il ricercatore Angelo Maggiora (15 euro). Dalle 19 ci si sposta a Valmanera, il Centro di Educazione Ambientale di Villa Paolina ospita lo scienziato astigiano Giovanni Onore che racconterà le sue esperienze nelle riserve naturali dell’Ecuador; alle 20.30 cena vegetariana (15 euro, prenotazioni al 0141 470269), poi si parlerà di pipistrelli con Paolo Debernardi ed Elena Patriarca e di insetti giganti con gli esemplari viventi dell’Arthropoda Live Museum di Milano.

Per tutta la sera visite al museo di Villa Paolina, attività di animazione per i più piccoli con il laboratorio didattico “Il micromondo degli insetti” e momenti tra gioco e formazione con il divulgatore Andrea Vico. Quando il cielo sarà diventato ormai nero, il Gruppo Astrofili Astigiani Beta Andromedae punterà i suoi telescopi verso stelle e pianeti per una notte di osservazione astronomica.

Gli appuntamenti a Villa Paolina non si esauriscono con la Notte europea dei ricercatori. Domenica a Valmanera si celebra la Giornata delle Oasi, la seconda di quest’anno per festeggiare il cinquantenario di WWF Italia. Dalle 10 la Lipu parlerà di mangiatoie per uccelli e la loro funzione per le specie migratorie, alle 11.30 un intervento della Forestale sul bracconaggio in Italia, quindi pranzo vegetariano e un pomeriggio di visite guidate e laboratori per bambini.

r.n.p.

Tags: notte europea dei ricercatori

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport