Attualità
Asti

La periferia est sarà riqualificata: ecco come

Stampa Home
Articolo pubblicato il 02/09/2016 alle ore 09:05.
La periferia est sarà riqualificata: ecco come 3
La periferia est sarà riqualificata anche con 24 nuovi alloggi di social housing

Il progetto per il rilancio della periferia est di Asti, tra viale Pilone e Praia, è molto ambizioso, una sorta di PISU bis, ma essendo anche molto costoso il Comune cercherà di farselo finanziare, almeno in parte, dal Governo che ha messo sulla bilancia 500 milioni di euro per l’intera partita della riqualificazione urbana delle città. «Dopo il PISU che ha riguardato la zona ovest e i mutui del 2016 convogliati sulle frazioni, abbiamo deciso di concentrare l’attenzione sulla zona est, tra viale Pilone e Praia» spiegano il sindaco Brignolo, l’assessore ai lavori pubblici Ghigo, ai servizi sociali Vercelli e all’istruzione Parodi.

Il Comune punta ad ottenere un finanziamento di 7 milioni per pagare progetti già in programma, anche se, per ora, risultano a carico dell’Ente. Si parte dalla sicurezza per la quale c’è l’intenzione di installare telecamere che siano in grado di leggere le targhe delle auto così da completare il sistema di videocontrollo cittadino (circa 600.000 euro il costo preventivato). Poi si prevedono interventi nelle scuole: ampliamento della materna De Benedetti per realizzare una nuova sezione; ristrutturazione della Lina Borgo; ampliamento dei servizi della palestra della media Jona e una ulteriore ristrutturazione della scuola Pascoli, per un costo complessivo di 1.650.000 euro.

Le periferie si sostengono anche con l’edilizia popolare. In questo caso l’intenzione è costruire ventiquattro alloggi di social housing da concedere ad affitto agevolato per quindici anni. Qui l’investimento totale ammonterebbe a 5.000.000 di euro, di cui quasi 3 chiesti allo Stato e 2 messi a disposizione dalle cooperative aderenti a Confcooperative che hanno risposto all’avviso pubblico bandito dal Comune e manifestato l’interesse a realizzare e gestire il progetto.

A corredo del Piano periferie anche interventi per sostenere lo sport e migliorare il decoro urbano. Per questo è in programma un progetto di ristrutturazione della palestra di via Monti (500.000 euro) e la costruzione di una pedana sportiva polivalente di basket e calcetto sotto la tettoia del parco delle Ferriere Ercole. Infine, sempre secondo il Piano, c’è la riqualificazione di viale Pilone tramite il rifacimento dei marciapiedi, la ristrutturazione della pista ciclabile e la potatura degli alberi.

Riccardo Santagati

Tags: piano periferie,social housing,asti

Cronaca

  • Slot spente vicino a scuole e chiese

    22-11-2017
    Stando alla norma, non potranno essere operative le macchinette che rientrano in un raggio di 500 metri da un luogo “sensibile” (come scuole,...
  • Dopo 75 anni scopre il nome della madre

    22-11-2017
    Come per questa ricerca, partita solo qualche anno fa grazie all'entusiasmo e alla determinazione di Cristina, in cui ha fatto capolino una foto di classe,...

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...