Salute e Green
Asti

La parola al pediatra: quale
il latte più indicato per i neonati?

Stampa Home
Articolo pubblicato il 08/02/2015 alle ore 07:00.
la-parola-al-pediatra-qualebril-latte-piu-indicato-per-i-neonati-56e6977957be62.jpg
La parola al pediatra: qualeil latte più indicato per i neonati?
La dott.ssa Paola Gianino, direttore della S.O.C di Pediatria dell'Ospedale Cardinal Massaia dell'Asl AT, ha risposto alle nostre domande

E' noto che il latte migliore per un neonato sia il latte materno, qualora questo manchi, cosa consigliano i pediatri alle neo mamme?
Premesso che sono davvero pochi i casi in cui il latte di mamma manca o è insufficiente, in questo caso non resta che ricorrere ai latti formulati.
E' vero che i bimbi allattati con formulati in polvere possono risultare meno protetti perché il latte in polvere non contiene fattori di difesa come invece quello materno?
Il latte materno ha una composizione unica e inimitabile ed i bambini alimentati con latti formulati sono effettivamente meno protetti dalle infezioni rispetto a quelli allattati al seno.

Il latte in polvere contiene tutti i nutrienti essenziali o a volte è necessario integrarlo con altre componenti importanti per la crescita del bambino?
No, i principali nutrienti vi sono tutti.
I tipi di latte in polvere si equivalgono per qualità? Se no, in cosa possono differire principalmente?
I principali latti formulati attualmente in commercio, pur avendo ciascuno qualche caratteristica peculiare, hanno una composizione simile e le differenze qualitative sono minime.
Spesso si sentono le nonne dire che hanno svezzato i propri figli con latte vaccino allungato con acqua. E' vero che questo non si dovrebbe dare al bimbo prima dell'anno?
Sì, è vero. Il latte vaccino ha una composizione troppo differente da quella del latte materno: è molto più ricco in proteine e sali minerali e povero in glucidi. E' adatto al vitellino, non al lattante e anche diluendolo con acqua e aggiungendovi zuccheri mantiene una composizione non adeguata.

Per quanto riguarda gli altri tipi di latte, di origine animale come per esempio il latte di capra, d'asina o di origine vegetale come quello di soia e di riso, possono, in alcuni casi, sostituire il latte in polvere?
Possono sostituire i latti formulati solo in casi selezionati (per esempio alcuni di essi trovano indicazione nei bambini allergici alle proteine del latte vaccino quando non è disponibile il latte materno), ma è bene che sia il pediatra a prescriverli.
Dopo l'anno è possibile dare al bambino qualsiasi tipo di latte?
Dopo l'anno il bambino trae dal latte e dai suoi derivati la principale fonte di calcio. Attenzione quindi a scegliere un "latte" e non una "bevanda ": spesso ad esempio i latti vegetali sono semplici "bevande". E' bene quindi consultarsi sempre con il proprio pediatra. Ricordo comunque che anche dopo l'anno, se mamma e bambino lo desiderano, si può proseguire con l'allattamento al seno, unitamente agli altri alimenti.

Alessia Conti

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport