Economia e lavoro
Villanova e San Damiano
tutti i comuni

La Monalfungo va in tv
e spiega le sue eccellenze

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09/02/2016 alle ore 17:00.
la-monalfungo-va-in-tvbre-spiega-le-sue-eccellenze-56e6c3829739f2.jpg
Un momento della trasmissione andata in onda su Rai1
La Monalfungo di Monale, la più grande azienda del nord Italia specializzata nella coltivazione di champignon, è stata protagonista di un breve servizio televisivo andato in onda venerdì mattina nel corso della trasmissione di Rai 1 "A conti fatti", il programma del palinsesto di "Uno Mattina" dedicato ai consumatori e condotto da Elisa Isoardi. Tra i numerosi temi affrontati nel corso della puntata, si è parlato della filiera del fungo, dalla coltivazione alla tavola passando per i kit pensati per la produzione casalinga, insieme al produttore Coldiretti Gianvito Altieri e al professor Ezio Di Flaviano, specialista in Scienze dell'Alimentazione. In apertura, il servizio della giornalista Carla Lombardi, esperta del settore agroalimentare, entrata con le telecamere Rai nelle grandi stanze di coltivazione della Monalfungo, dalle quali, ogni giorno, partono alla volta dei supermercati e dei mercati generali di Torino e Milano due tonnellate di funghi.

«I funghi sono costituiti in massima parte di acqua, crescono su strati di paglia e torba nera, indispensabile per garantire il corretto apporto idrico, e in ambienti caldo-umidi con temperature che variano dai 22°C ai 17 °C e un tasso di umidità del 98% nella prima fase della produzione e del 90% al momento della raccolta. Al termine del ciclo produttivo di 18 giorni - spiega il titolare Alex Valle all'inviata Rai mostrando i letti di coltivazione - i funghi vengono raccolti, puliti e incassettati a mano per preservarne la qualità». L'azienda agricola monalese, segnalata da Coldiretti, impiega attualmente una cinquantina di dipendenti, ma l'intenzione è quella di ampliare ulteriormente la coltivazione, grazie alla crescita costante delle richieste di prodotto biologico. Altra caratteristica determinante nel successo della Monalfungo, l'intuizione di Alex Valle di portare sul mercato funghi già lavati e tagliati, e pronti da mettere in tavola, anche crudi, conditi con olio e limone.

Monalfungo è stata inoltre la prima realtà a proporre alla grande distribuzione funghi con la confezione cosiddetta di quarta gamma; è tutt'oggi l'unica in Italia ad affettare manualmente i funghi per non perderne tutte le proprietà nutrizionali e gustative; la produzione è totalmente naturale, senza interventi chimici, e gli scarti sono riutilizzati in agricoltura come ammendante. Oltre agli champignon, la varietà di funghi più coltivata in Italia, la Monalfungo produce anche altre varietà, principalmente Pleourotus, Cornucopia e Pioppino.

Marzia Barosso

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport