Salute e Green
Asti

La dottoressa Maria Luisa Amerio:
«Apporto proteico di alta qualità»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11/11/2015 alle ore 09:30.
La dottoressa Maria Luisa Amerio:<br/>«Apporto proteico di alta qualità»
«Il valore nutrizionale degli insetti dipende da più fattori, come il loro habitat e stadio vitale, ma è ormai accertato che forniscono proteine di alta qualità, paragonabili a quelle della carne, del pesce e che sono ricchi in fibre e micronutrienti. Molte specie presentano inoltre un'elevata quantità di acidi grassi, risultando particolarmente importanti come integratori dietetici per bambini sottonutriti. Dal punto di vista della sicurezza, non si conoscono casi di trasmissione all'uomo di malattie causate dal consumo di insetti, viceversa sono state segnalate reazioni allergiche come quelle dovute ai crostacei.» Parola della dottoressa Maria Luisa Amerio, direttore SOC Dietetica e Nutrizione Clinica dell'Ospedale di Asti. «La Fao -– aggiunge la dottoressa –- ha dichiarato recentemente che una soluzione, per prevenire fame e malnutrizione, potrebbe essere proprio l'utilizzo degli insetti nell'alimentazione umana (entomofagia) e in quella animale. Non sarà però facile la diffusione di una cucina che ne includa il consumo, anche se ogni preclusione dovrebbe essere evitata, perché non tutti sanno che già oggi alcuni estratti d'insetti, come il rosso cocciniglia, vengono utilizzati per colorare cibi e bevande e quindi assunti incosapevolmente».

m.z.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport