Sport
Asti

I tre punti sfumano all’ultimo
Orange - Kaos finisce 3-3

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01/12/2015 alle ore 12:00.
i-tre-punti-sfumano-allultimobrorange-kaos-finisce-3-3-56e6bf08b53402.jpg
Un'azione del match al Palasanquirico fra Orange Futsal e Kaos Futsal
La vittoria è un tabù, difficile da sfatare: nel sabato del Palasanquirico l'Orange Futsal sperava di conquistare il terzo successo stagionale nel penultimo turno del girone d'andata di serie A, invece ancora una volta Torras e compagni si sono dovuti accontentare di un pareggio. Tanta sfortuna per i padroni di casa, avanti 3-0 e agguantati sul 3-3 dal Kaos Futsal di Leopoldo Capurso, anche se il "difetto" di crollare nel finale di gara, che ormai si ripete da troppo tempo, non può essere certo una casualità. I piemontesi hanno giocato bene e forse meritato di conquistare la posta piena, le distrazioni hanno permesso al quintetto ferrarese di avvicinarsi, minando le certezze astigiane, e agguantare il team di Patanè, in panchina in sostituzione di Cafù.

Quali le cause? Difficile dirlo, anche se senza dubbio gli atleti nero-arancio in questa fase della stagione necessitano di trovare sicurezza e convinzione, oltre che continuità di risultati. Gli infortuni, poi, pesano come macigni su un roster di qualità ma dall'età media piuttosto alta. Ora la priorità è cercare l'impresa domani, mercoledì, a Pescara, contro i campioni d'Italia alle 20: nell'ultimo turno, dopo il pareggio tra Corigliano e Montesilvano, i calabresi, il Kaos e gli astigiani si giocheranno due posti alle Final Eight di Coppa Italia. Visto il punto di vantaggio sulle altre e la partita alla portata contro la Lazio, i ferraresi paiono al sicuro; sarà un testa a testa tra piemontesi e Corigliano per un posto "al sole".

In cronaca, torna a disposizione dello staff tecnico il pivot Chimanguinho, sono invece indisponibili sia Bocao che Nora. Gli ospiti non possono schierare l'atteso ex Putano, in panchina "pro forma" per un guaio alla mano. A inizio gara è il bomber ferrarese Kakà a colpire con un tiro al volo il palo, dopodiché inizia il forcing dei piemontesi. La rete del vantaggio è firmata da Crema, servito da De Oliveira. Il raddoppio è farina del sacco di Riccardo Zanella, ancora una volta servito dal pivot ex Aosta, che si incunea tra le maglie avversarie e con uno scavetto fa secco Timm. A inizio ripresa, su ripartenza, l'ex Bertoni serve De Luca, bravo ad involarsi e a concludere di destro all'angolino basso per il tris. Il match pare chiuso, ma il gol in girata di Kakà riapre il discorso. Il Kaos con Duio su punizione si fa sotto, Capurso inserisce il portiere di movimento e Pedotti realizza il 3-3. Nel finale di gara tenta il tutto per tutto anche Patanè, ma la doppia conclusione di Duarte a fil di sirena viene respinta da Timm. Il post match è concitato, l'accesso alle finale di Coppa Italia si deciderà nell'ultimo turno del girone d'andata.

ORANGE FUTSAL 3
KAOS FUTSAL 3
MARCATORI: 5'01'' p.t. Crema (A), 18'18'' Zanella (A), 1'50'' s.t. De Luca (A), 2'27'' Kakà (K), 9'10'' Duio (K), 15'47'' Pedotti (K).
ORANGE FUTSAL: Casalone, Follador, Duarte, De Luca, Bertoni, Torras, Romano, Zanella, Chimanguinho, De Oliveira, Crema, Zanchetta. ALL.: Patanè.
KAOS FUTSAL: Timm, Vinicius, Pedotti, Duio, Kakà, Mateus, Titon, Espindola, Halimi, Schininà, Turmena, Putano. ALL.: Capurso.
ARBITRI: Francesco Cirillo (Rovereto), Giuseppe Di Gregorio (Enna). CRONO: Stefano Pasquino (Nichelino).
NOTE: ammoniti Duarte (A), Titon (K), Espindola (K), Crema (A), Torras (A), Casalone (A)

Davide Chicarella

Cronaca

  • Slot spente vicino a scuole e chiese

    22-11-2017
    Stando alla norma, non potranno essere operative le macchinette che rientrano in un raggio di 500 metri da un luogo “sensibile” (come scuole,...
  • Dopo 75 anni scopre il nome della madre

    22-11-2017
    Come per questa ricerca, partita solo qualche anno fa grazie all'entusiasmo e alla determinazione di Cristina, in cui ha fatto capolino una foto di classe,...

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport

  • Addio a "Ughetto" Perosino

    21-11-2017
    Personaggio amato da tutti in città, sportivi e non, era un ex dipendente comunale, negli anni aveva svolto il ruolo di bagnino 
  • Crollo Nazionale i mali e la cura

    15-11-2017
    Ora che la batosta è arrivata chissà se avremo il coraggio di voltare pagina, lavorare su un'identità precisa rinunciando alle cariatidi...