Salute e Green
Asti

Conservare la memoria: una risorsa per il futuro

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10/02/2013 alle ore 07:00.
Conservare la memoria: una risorsa per il futuro
Un noto proverbio recita “Ah, se il giovane sapesse e se il vecchio potesse”. Quello che i longevi possono lasciare alle nuove generazioni è infatti un patrimonio inestimabile di esperienze che si fanno storie, di storie che diventano cultura. Esiste un progetto che tenta di archiviare questo patrimonio e che ha l’obiettivo di conservare le memorie del mondo attraverso le nuove tecnologie. Si tratta de “Il progetto Granai della memoria” che l’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo ha sviluppato con Slow Food, incentrato sull’importanza di conservare la memoria.

La memoria è fondamentale nella definizione delle culture alimentari, delle tradizioni gastronomiche, delle identità famigliari. "Il progetto “Granai della Memoria” è un ambizioso percorso scientifico e didattico. Scopo del lavoro è quello di raccogliere e comunicare in video le memorie del mondo attraverso un complesso archivio multimediale. Le interviste raccolte nel corso di lunghe e approfondite ricerche, condotte in Italia e all’estero, riportano testimonianze di contadini, operai, artigiani, imprenditori. I ricercatori raggiunti telefonicamente ci informano che nell’ambito di questo progetto c’è un’interessante collaborazione tra l’Università di Pollenzo e la Casa di Riposo Città di Asti, dedicata agli anziani.

Qui si cerca di salvare la memoria intervistando alcuni degli ospiti. Gli anziani parlano volentieri e raccontando la propria vita si sentono ancora parte di una comunità e nodo fondamentale di una rete sociale. E’ interessante capire come sentirsi portatori di valori e non unità nella massa abbia anche risvolti terapeutici per chi racconta il proprio passato. I ricercatori stanno appunto studiando il valore terapeutico che il ricordo avrebbe. Insomma, sembra che raccontare faccia bene alle persone longeve e ascoltare ciò che esse hanno da dire faccia bene alle generazioni future.

Cronaca

Attualità

Salute e Green

Economia e lavoro

Eventi e Weekend

Sport